Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Isola di Contoy

Continuiamo a parlare di Messico consigliandovi un’escursione unica sia per gli appassionati del mare, sia per gli amanti della natura: l’isola di Contoy.
Il Parco Nazionale Isla Contoy si trova a 30 chilometri a nord di Isla Mujeres, nel punto dove le acque del Mar dei Caraibi si uniscono a quelle del Golfo del Messico.
E’ un’attrazione molto popolare tra gli ‘eco-turisti‘ essendo uno degli ultimi paradisi incontaminati, dove è possibile osservare un ecosistema caraibico assolutamente intatto.
Quest’isola corallina è situata a circa due ore di barca a nord di Cancun. E’ circondata dalla Barriera Corallina Ixlachè, che segna l’inizio della seconda barriera corallina piú lunga al mondo, El Gran Arrecife Mesoamericano. Tutti i giorni arrivano qui sommozzatori, amanti dello snorkeling o semplicemente amanti dei picnic e dell’osservazione di uccelli.
L’isola è un Parco nazionale dal 1998 ed è un’area protetta dal 1961.
Contoy è un’isola disabitata e amministrata dalla Commissione Nazionale delle aree naturali protette (CONAN) dipendente dal Ministero dell’Ambiente e Risorse Naturali (SEMARNAP).
Gli unici servizi offerti dall’isola sono un molo e un museo.
Contoy è lunga soltanto 8,75 km e la sua superficie è di appena 230 ettari, mentre il territorio marino è di 4.900 ettari.
È il più importante rifugio di uccelli marini dei Caraibi Messicani. Le sue lagune, le mangrovie e la foresta bassa sono l’habitat di 152 specie di uccelli registrati. D’inverno vi si concentrano più di 10.000 uccelli, includendo fregate, cormorani, sule, garze, pellicani bruni e rondini marine.
Durante l’estate, tre specie di tartarughe marine arrivano sulle spiagge di Contoy a deporre le uova: la tartaruga Carey, la Bianca e la Caguama.
Le acque di Contoy sono ricche di sostanze nutritive che servono come alimento al plancton che costituisce la base alimentare di oltre 234 specie di pesci, includendo i maestosi squali balena e le razze.
Nella Barriera Corallina Ixlachè abbondano splendide specie di corallo, di pesci e di organismi dal grande valore naturalistico, tra i quali l’aragosta spinosa e la chiocciola rosa.
Il numero di visitatori del Parco è limitato a 200 persone al giorno.
Vi si può arrivare mediante imbarcazioni autorizzate partendo da Cancun, Puerto Juarez o Isla Mujeres.
L’orario di partenza è alle ore 9:00 e il ritorno è approssimativamente alle ore 17:00. La traversata dura tra una-due ore, a seconda del tipo di imbarcazioni, del punto di partenza e del tempo.
Questa isola, forse per il fatto che le visite sono a numero limitato, ed è difficile riuscire ad andarvi, non è molto conosciuta e spesso non è consigliata, ma io credo che visitare la riviera Maya senza essersi recati su questa isola sia proprio un vero peccato.
Vi ricordo di prenotare per tempo se intendete andarvi, chiedete agli assistenti Press Tours.

Pubblicato il 18 giugno 2010 alle 09:00di Giovanni Frenda

Categorie: Escursioni, Notizie, Proposte e offerte, Repubblica Dominicana | Tag: Tags: , , , , , , ,

1 commento

  1. Alessandro ha detto:

    una delle escursioni + belle della mia vita!
    Premetto che sono un agente di viaggio ed ho girato abbastanza .. ma il paradiso dell’isola Contoy non ha eguali!
    Isola piccola, mare da favola, sabbia che sembra farina e tantissimi uccelli da ammirare in tutto il loro splendore!
    Complimenti alla Press Tours per il blog visto che l’escursione in questo paradiso non la propongono tutti .. e non capisco il perchè!
    Contoy .. da visitare assolutamente per tutti coloro che si recano in Messico!

Lascia un commento