Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Molti non sanno che New York è la città più visitata al mondo, la terza città più popolosa esistente sul pianeta dopo Città del Messico e Tokio. New York è capace di scatenare sensazioni di euforia, semplicemente passeggiando per le sue strade, con occhi incantati per le immagini suggestive dei suoi grattacieli.

E’ una città dove può accadere di tutto, è un miscuglio di razze che parlano lingue diverse in un vivace scambio culturale, è il fulcro di una vita tanto frenetica quanto eccitante, che la rendono diversa da qualsiasi altra città americana.
Per molti è la più affascinante città degli Stati Uniti.

E’ la metropoli dei record: qui, dove puoi trovare il miscuglio di razze più variopinto della Terra, vive il maggior numero di persone di colore al mondo, e si innalza il maggior numero di grattacieli come icone che la caratterizzano. E’ la città con il più grande museo dell’emisfero occidentale, il maggiore complesso teatrale del mondo, ha anche il teatro dell’opera più moderno e la più grande chiesa neogotica del pianeta. Ma New York è soprattutto l’area urbana con i più grandi magazzini del mondo.

Tantissimi sono motivi per visitare New York, cliccando sul link Press Tous potete accedere alla pagina dei nostri alberghi per scegliere quello che preferite per le vostre vacanze .

New York è situata sul tratto settentrionale della costa orientale degli Stati Uniti, dove l’Hudson River sfocia a estuario nell’Atlantico. Questo fiume, che nasce nelle vicinanze del Mount Marcy, è lungo all’incirca 500 chilometri.

New York si estende su un tratto di terraferma, su alcune isole e su una parte di Long Island, nell’estremità meridionale della penisola, compresa tra l’Harlem River e l’Hudson River a ovest, il Long Island Sound a est e l’East River a sud. Delimitato a nord dalla Westchesser County, si trova il Bronx, uno dei cinque boroughs di New York.

Il clima di New York ha in genere la fama di essere insopportabile, ‘la stagione delle piogge‘ dura tutto l’anno, d’inverno c’è troppo freddo e d’estate caldissimo. Il bel tempo c’è solo in primavera e in autunno, stagioni ideali per effettuare un viaggio qui.

New York è divisa amministrativamente in cinque boroughts coincidenti, a fini giudiziari, con altrettante contee. Ogni borough si divide poi in numerosi quartieri, molti dei quali con una ben definita identità.

Spesso i turisti che arrivano a New York visitano Manhattan, senza nemmeno pensare che New York non è soltanto questo.

MANHATTAN: è il centro culturale, amministrativo e degli affari. E’ la zona più densamente popolata della città e ospita gran parte dei luoghi e degli edifici che la caratterizzano maggiormente. Qui si trova, per esempio, la maggior parte dei quartieri newyorkesi.

BRONX: è l’unico distretto a trovarsi quasi interamente sulla terraferma (fanno eccezione alcune isole minori). È delimitato a est da Long Island Sound, a sud dall’East River, a ovest dall’estuario del fiume Hudson. Associato a immagini di povertà e violenza (che non corrispondono del tutto alla realtà dei fatti), è abitato per la maggior parte da immigrati dall’America Latina, da loro discendenti e da molti afro-americani. Non mancano, comunque, quartieri ad alto reddito, come Riverdale. Il Bronx è la culla della cultura hip hop e ospita lo stadio dei New York Yankees, il leggendario Yankee stadium.

BROOKLYN (Contea di Kings): è il distretto più popolato. Fino al 1898 era una città indipendente e ha conservato forti caratteri propri. Ha un distretto sanitario e molte aree residenziali, anche storiche.

QUEENS (Contea del Queens): è il distretto più esteso e la contea degli Stati Uniti più varia dal punto di vista etnico. Si affaccia a nord sulla Long Island Sound. Prima di unirsi a New York era composto da piccole città e da villaggi fondati dagli Olandesi. Due dei maggiori aeroporti della città hanno sede nel Queens: si tratta di La Guardian Airport e del John F. Kennedy Airport. Qui era situato il leggendario Shea Stadium.

STATEN ISLAND (Contea di Richmond): è un distretto dal carattere residenziale. Si trova a sud-ovest dell’isola di Manhattan, alla quale è collegato dallo Staten Island Ferry. La vicina isola di Long Island a est, dove si trova Brooklyn, è collegata dal Ponte di Verrazzano, il quale attraversa il canale Narrows, porta di accesso alla baia di New York. Gli abitanti di Staten Island sono 463.000, il 44% dei quali di origine italiana. Nell’area di New York City, l’isola di Staten Island è quella con la maggiore percentuale di aree verdi. Vi si trovano lo Staten Island Greenbelt, un sistema di parchi pubblici contigui, e anche il Fresh Kills Landfill, che fino a qualche anno fa era la più grande discarica del mondo (chiusa nel maggio del 2002), dove sono stati depositati circa 2 milioni di tonnellate di detriti provenienti da Ground Zero, mentre ora è destinato a ospitare un parco pubblico alla memoria dei tragici eventi dell’ 11 settembre. Dal punto di vista urbanistico, architettonico e abitativo è nettamente diviso in due settori. Un vasto e popoloso quartiere di edilizia popolare, comunemente chiamato ‘projects‘, abitato in massima parte dalla popolazione di colore e di origine ispano-americana, sorto nel secondo dopoguerra, e una parte ‘storica’ formata soprattutto da abitazioni unifamiliari e piccole villette in un sobrio stile coloniale risalente all’inizio del ‘900, costruite in legno, caratterizzate da una peculiare elevazione a 2 o 3 piani, tale da rendere le “casette di Staten Island” inconfondibili.

LONG ISLAND: gli abitanti di New York la chiamano più semplicemente ‘Island’, soprattutto nella parte occidentale sta diventando un sobborgo, la città dormitorio di New York. Ciò nonostante, l’isola offre ancora ai newyorkesi dei luoghi piacevoli dove trascorrere il fine settimana o anche una vacanza lunga. La costa meridionale di Long Island è orlata da una striscia lunga e stretta sulla quale si susseguono spiagge sabbiose, spesso con dune. La più bella e la più attrezzata è la Jones Beach del Jones Beach State Park, raggiungibile dal Port Authority Terminal con il Gray Line Bus. State Park è uno dei più bei luoghi per sport e divertimenti di New York. Parte delle spiagge si trovano lungo l’East Bay e la South Oyster Bay. Si sconsiglia di visitare Jones Beach durante il fine settimana, quando è sovraffollata. Sulla costa settentrionale di Long Island, sulla Oyster Bay (da non confondere con la South Oyster Bay) si trovano località e edifici da visitare. Sulla riva della baia è situato il piccolo centro turistico di Oyster Bay, raggiungibile con i treni della Long Island Railroad in partenza dalla Pennsylvania Station (servizio taxi alla stazione di Oyster Bay). In questa località e nei dintorni sono situati la Raynham Hall, vecchia villa restaurata e adibita a museo, il Memorial Park con la tomba del presidente Theodore  Roosevelt, Sagamore Hill Nationali Historic Site, residenza estiva in stile vittoriano del presidente Roosevelt, e i Planting Fields con alberi esotici e rari vivai di piante forestali.

Pubblicato il 24 giugno 2010 alle 11:06di Giovanni Frenda

Categorie: Destinazioni | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

9 commenti

  1. Ruggero ha detto:

    Buon giorno,
    vorrei visitare(10 gg circa), con mia moglie e mio figlio, New York e Washington D.C. con l’assistenza di Press Tour
    Sarebbe possibile avere una idea indicativa dei costi?
    grazie
    Ruggero

  2. Giovanni Frenda ha detto:

    Buongiorno Ruggero, sul nostro sito può trovare informazioni e la possibilità di fare un preventivo, oppure può rivolgersi alla sua agenzia viaggi di fiducia. Sito internet Press Tours http://www.presstours.it/vacanze/stati-uniti-e-canada/stati-uniti/

Lascia un commento