Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Key West, Florida (Usa) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Una delle mete turistiche più amate negli Stati Uniti, tanto da richiamare più di sei milioni di turisti ogni anno, sono le Florida Keys, più di 800 ‘isolette‘ (dallo spagnolo ‘Los Cayos’) tropicali di corallo fossile, oltre a numerosi isolotti selvaggi ricoperti di mangrovie, dei quali almeno una trentina disabitati, che si susseguono per più di 300 chilometri nell’estremità meridionale della Florida, a sud-ovest dalla città di Miami, fino a poche miglia di distanza dall’isola di Cuba. Lo Stato della Florida è l’unico, negli Stati Uniti continentali, ad avere un’ampia scogliera di formazioni coralline vicino le sue coste.
Questo arcipelago, meraviglioso per la biologia marina, scoperto nel 1512 da Ponce de Lèon, assomiglia a una stretta penisola che emerge di appena qualche metro dalla superficie dell’acqua dividendo l’Oceano Atlantico dal Golfo del Messico. Tutte le isole principali sono collegate tra di loro e con la terraferma da una moderna autostrada a quattro corsie, costruita su un ex pista indiana, poi percorsa dalle carovane dei pionieri, che inizia nel nord degli Stati Uniti e, dopo 3.500 chilometri, passa per Miami per terminare a Key West, l’ultima delle Keys, nell’estremo sud della Florida e degli Stati Uniti continentali. Il primo collegamento fu la Florida East Coast Railway da Homestead a Key West, inaugurata nel 1912, ma poi distrutta da un uragano nel 1935. Nel 1938, venne sostituita dall’autostrada asfaltata US1, la Overseas Highway, poi ampliata e modernizzata, lunga circa 200 chilometri, che corre su 42 ponti rialzati, sorretti da piloni poggianti sugli atolli, sospesa sulle acque limpide a cavallo tra l’Oceano e il Golfo del Messico.
Le isole godono di un buon clima per quasi tutto l’anno, eccetto che nel periodo delle piogge tropicali, e sono l’ideale per le vacanze di persone che viaggiano da sole, in coppia o con la famiglia.
Caratteristiche del luogo sono le casette in legno dai colori pastello circondate da giardini ben curati delimitati da siepi e da staccionate bianche.
Di atmosfera caraibica, coperte di una lussuoreggiante vegetazione subtropicale, di palme e di mangrovie, e di una straordinaria varietà di fauna (pellicani, gabbiani, aironi bianchi, falchi pescatori, ecc.), le Keys sono famose per la stupenda barriera corallina, la più lunga nell’emisfero occidentale, e per i tramonti indimenticabili sull’acqua cristallina del mare blu, verde-azzurro.Questo paradiso sottomarino in cui vivono 47 varietà di coralli dalle forme esotiche, dove guizzano più di 600 specie di pesci tropicali dai colori bizzarri, richiama subacquei da tutto il mondo per le immersioni adatte a ogni livello, anche dirette a esplorare oltre 500 relitti di galeoni spagnoli e della Guerra Civile. E’ un’esperienza indimenticabile come quella dello snorkeling, della pesca (barracuda, scorfani, cernie, dentici, palamite, ricciole, tonni, marlin, squali, ecc.) anche d’altura, in mare aperto o in notturna, e degli sport acquatici più praticati (canottaggio, vela, kayak).
Si possono raggiungere le isole partendo da Miami alla mattina prestissimo per arrivare, dopo circa 4 ore, con i tour organizzati giornalmente via terra e via mare, oppure con voli in partenza da Miami, dalle maggiori città della Florida e dalle Bahamas, atterrando negli aeroporti di Key West o di Marathon.
Nella maggior parte delle Keys (eccetto che a Key West), attività, negozi e locali chiudono presto la sera e aprono di buon ora alla mattina, secondo i ritmi della pesca.
Le isole Keys vengono suddivise in tre gruppi, a seconda della collocazione geografica: a nord, le Upper Keys, da Key Largo a Long Key; al centro, le Middle Keys, fino a Marathon e Pigeon Key; a sud, le Lower Keys, fino a Key West, tappa del Tour The Best of Florida di Press Tours.
Per proteggere il locale ecosistema naturale dal notevole afflusso turistico-economico, le acque circostanti le Florida Keys rientrano nel Santuario Nazionale Marino delle Florida Keys (Florida Keys National Marine Sanctuary), gestito dall’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica (NOAA) in collaborazione con il Dipartimento della Florida di Protezione Ambientale (FDEP).
E ora incominciamo il tour da Key Largo!
Cliccate per visualizzare la mappa

Pubblicato il 27 giugno 2010 alle 23:10di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , , , , , ,

6 commenti

Lascia un commento