Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

A circa due ore di guida a sud di Miami lungo la US1 Overseas Highway, arriviamo al centro delle Florida Keys, a Vaca Key, un’isola pianeggiante lunga e stretta, famosa per l’atmosfera rilassante, la pesca e le immersioni, le belle spiagge e il clima caldo. Vaca Key, tra Fat Deer Key e Knight’s Key, è occupata interamente dalla città densamente popolata di Marathon. Spesso questa viene erroneamente definita ‘Marathon Keys’ ma, invece, è costituita da diverse isole tra le quali, le più estese sono Vaca Key, Fat Deer Key, Grassy Key e Boot Key. Vaca Key è collegata tramite il ponte di Boot Key e comprende la maggior parte della riva nord del porto di quest’isola, famoso sito per ammirare i tramonti sul mare.
Benché sia subtropicale per collocazione geografica, ha un clima tropicale particolare mite, simile a quello nelle Isole dei Caraibi, classificato come ‘tropicale-marittimo’ per via della vicinanza della Corrente del Golfo a sud-est e degli effetti sul Golfo del Messico a ovest e a nord.
Prima che il forte uragano del 1935 distruggesse la ferrovia, Vaca Key era la fermata principale lungo la Florida East Coast Railway. L’isola è raggiungibile percorrendo la US1 Overseas Highway, che la attraversa completamente, via mare attraccando nel lato sud, al porto di Boot Key, spesso indicato come il centro di Marathon, oppure in aereo. L’aeroporto, costruito durante la seconda guerra mondiale per addestrare i piloti che volavano tra Homestead e Miami, fu poi consegnato alla Contea a conflitto concluso.
A un’ora di automobile da Key West e Islamorada, vicino a Marathon, Duck Key e Boot Key, troviamo alcuni dei più bei siti per immersione in queste acque. La famosa ‘regina della flotta dei relitti di Marathon’ è la Thunderbolt, affondata intenzionalmente nel 1986 a sud del Canale di Duck Key, nel Florida Keys National Marine Sanctuary. Il relitto della nave, ricoperto di spugne colorate e coralli, offre rifugio a pesci angelo, barracuda, cernie e ricciole.Subacquei ed ecologi marini prediligono anche il Sombrero Reef, dove il corallo è ben protetto alla fine di Sombrero Beach Boulevard, possiamo godere di momenti di relax e di nuoto a Sombrero Beach, una spiaggia pubblica tra le più belle delle Keys dove è predisposta anche un’area pic-nic all’ombra degli alberi e un parco giochi con scivoli per i bambini. Altrimenti possiamo decidere per una giornata di eco-tour guidato o dedicarci agli sport acquatici: snorkeling, diving per subacquei esperti o con istruttori, kayak.
A Marathon è piacevole anche immergersi nella natura passeggiando lungo i sentieri oppure per arrivare ai binari della ferrovia lungo la quale viaggiavano i treni per attraversare il famoso Seven Mile Bridge, che collega Vaca Key con Sunshine Key.
Al Crane Point Museum, oltre a conoscere la storia degli abitanti e degli animali nativi, troviamo una grotta con una barriera corallina, una sezione di Storia Naturale, un piccolo acquario e uno zoo. Il Tropical Crane Point Hammock è l’unico sito archeologico con un museo che espone i reperti preistorici provenienti dalla Colombia e dalle Bahamas.
Possiamo anche decidere di visitare il Turtle Hospital per vedere le tartarughe marine ma, dopo un’immersione tra gli anfratti e le volte della scogliera, tra ogni specie marina, o un giro per l’isola, è molto rilassante dondolarsi su un’amaca in fibra di paglia!

Nel link potete vedere uno dei nostri tour in Florida.

Pubblicato il 8 luglio 2010 alle 09:00di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento