Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Ricca di un patrimonio naturale, paesaggistico e culturale ancora intatti, l’isola di Zanzibar (Unguja) – il gioiello dell’Oceano Indiano – è la destinazione perfetta per una tranquilla vacanza idilliaca e rilassante, per tutte le età. Situata appena a sud dell’Equatore, di fronte alla costa orientale della Tanzania, è l’isola principale dell’arcipelago di Zanzibar – le ‘Isole delle Spezie‘ – al quale appartengono anche Pemba (a nord) e più di quaranta isolette minori attorno, alcune delle quali disabitate.
Nei villaggi pittoreschi dove i pescatori si costruiscono le barche, le donne dagli abiti variopinti lavorano noci di cocco o alghe, l’isola pianeggiante di Zanzibar vanta uno straordinario scenario costiero soprattutto sul versante orientale. Chilometri e chilometri di spiagge di sabbia finissima bianca e lucente da sogno – come Dongwe, Panje e Jambiani – si estendono a perdita d’occhio, costeggiate da palme e lagune turchesi, lambite da un mare cristallino che ospita diverse barriere coralline al largo. Nelle piantagioni all’interno – tra foreste tropicali e palme da cocco – si coltivano le spezie che, da secoli, riforniscono Oriente e Occidente.
Il fascino esotico lo ritroviamo anche nel leggendario centro storico della capitale e porto principale dell’isola, Zanzibar City, sul versante occidentale. Stone Town, ricca di testimonianze architettoniche e storiche, dichiarata patrimonio dell’umanità UNESCO, è l’unica città antica abitata esistente in Africa orientale. La storia sembra essersi magicamente fermata lungo il labirinto di stradine strette e tortuose dove si ergono magnifici edifici in stile arabo e indiano, costruiti dai mercanti di spezie più di 150 fa in pietra corallina locale, con porte in legno finemente scolpite e intarsiate di ottone, invece che in canne e intonaco di fango come tutte le case sull’isola. Ci si immerge nel passato con gli antichi palazzi dei sultani (Palazzo delle Meraviglie, Beit el-Sahel), la vecchia fortezza araba e quelle del periodo omanita, le innumerevoli moschee, altri luoghi di culto, la Casa del dottor Livingstone e l’antico mercato degli schiavi.
Lasciata la città, dopo 24 km a sud-est entriamo nella Foresta Jozani, riserva protetta con una grande palude di mangrovie e fitta vegetazione habitat di scimmie (compresa l’endemica e rara colobus rosso), antilopi, farfalle e uccelli. Le tartarughe di mare, specie in via di estinzione, che vengono a riprodursi sull’isola, sono protette presso la Menai Bay Conservation Area, sulla costa a sud.
Diverse baie riparate sono l’ideale per i bambini e, con la bassa marea, si possono vedere stelle marine, pesciolini e anemoni. Le acque calde del mare si prestano perfettamente ad attività come nuoto e snorkeling, ma Zanzibar è nota per alcune delle migliori immersioni subacquee (anche notturne) al mondo: si possono vedere coralli, tartarughe, anguille, razze e, in profondità, delfini, megattere e capodogli.
E’ poi spettacolare ammirare l’incantevole tramonto godendosi la tranquillità e il relax dall’alto della terrazza sul mare di un raffinato resort, come il Dongwe Ocean View di Press Tours.

Pubblicato il 29 luglio 2010 alle 09:09di Antonella

Categorie: Destinazioni | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

7 commenti

  1. Enrica ha detto:

    conosco abbastanza bene Zanzibar, ci sono stata 4 volte e di certo ci tornerò altre volte. Mi incuriosisce molto la nuova struttura del Dongwe Ocean View. E’ già operativa?

  2. Giovanni Frenda ha detto:

    Ciao Enrica, Il Dongwe Ocean View è già operativo. Come vedi dalle foto è una struttura molto bella, forse un pò atipica rispetto ad altre strutture di operatori famosi.
    Se conosci Zanzibar saprai che la spiaggia dove si trova è bellissima.
    Tra le altre cose ha anche la piscina, così non ci sono problemi nei casi di bassa marea.
    Se ci torni a Zanzibar spero che verrai a soggiornare da noi.
    ciao Giovanni

  3. barbara ha detto:

    salve, scrivo da roma. Avremmo intenzione di soggiornare presso il Dongwe Ocean View boutique hotel nel mese di settembre. Volevamo solo sapere se presso questo hotel è presente un centro diving. Grazie

  4. Giovanni Frenda ha detto:

    Buona sera Barbara, non ci risulta un Diving interno al villaggio. Ciao

  5. barbara ha detto:

    grazie x la risposta. Sai se ce n’è uno vicino? E quanto dista? Grazie

  6. Giovanni Frenda ha detto:

    Io ci sono stato ma è passato un po’ di tempo. Ci informiamo e ti diciamo.
    Ciao

Lascia un commento