Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

San Paolo (Brasile) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

San Paolo (Brasile) – Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Giornata davvero interessante quella trascorsa immersi nella natura tra gli animali ospitati al Parco Zoologico di San Paolo, in Brasile: primo classificato dall’Istituto Brasiliano per l’Ambiente (IBAMA), è dedicato al recupero e alla conservazione di specie a rischio di estinzione a partire da quelle nazionali.
Su un’area di circa 900mila mq, per lo più coperta dalla foresta pluviale atlantica, vivono più di 3.200 animali – oltre 200 specie di uccelli e 100 di mammiferi, 100 specie tra rettili, anfibi, invertebrati – alcuni dei quali particolarmente rari, come il rinoceronte bianco e particolari pappagalli ara. Migliaia di volatili nativi, migratori, ed esotici sono attratti dai laghi circostanti alimentati dal fiume Ipiranga (la cui sorgente si trova nel parco), habitat naturale di pesci di acqua dolce e per rettili.
Lo zoo è stato inaugurato ufficialmente nel 1958 con leoni, giraffe, orsi ed elefanti acquistati da un piccolo circo privato e con gli animali brasiliani (giaguari, ecc.) provenienti dalla zona della città brasiliana di Manaus.
Davvero caratteristica è la zona ex-Simba Safari integrata nel parco dal 2001 come Zoo Safari: un susseguirsi di settori di ambienti naturali nei quali vivono 350 specie di animali – giraffe, lama, tigri, cervi, leoni, scimmie, orsi, ecc. – alimentati come se fossero allo stato selvatico utilizzando appositi allevamenti per il loro cibo. Separati da barriere di rete metallica soltanto nei casi a rischio di pericolosità, sono visibili in un’ora circa seguendo un percorso riservato, lungo più di 4 chilometri, creato per lasciare osservare rimanendo all’interno dell’automobile o di uno dei furgoni del parco. Alcune zone più sicure sono visitabili anche passeggiando intorno alla pista dello Zoo Safari. Nella sede centrale, si possono acquistare souvenir e rifocillarsi in una graziosa caffetteria arredata a tema.
Siamo quindi andati a vedere le scimmie che vivono in casette costruite apposta sulle isolette del Lago del parco.
Lo scopo della Fondazione del Giardino Zoologico è di preservare tutte le specie di fauna a scopo educativo e ricreativo di adulti, bambini e ricercatori impegnando guardiani, biologi e veterinari per garantire la sopravvivenza, la sicurezza e il controllo sanitario degli animali. Vengono organizzati tour guidati di gruppo, passeggiate notturne, corsi per insegnanti e laboratori didattici sulla fauna e sulla conservazione dell’ambiente.
Se volete seguire il nostro esempio – come all’incirca 1.600.000 visitatori l’anno – organizzatevi in un giorno compreso tra il mercoledì e la domenica, così troverete aperte le due aree zoo e safari.

Pubblicato il 8 novembre 2010 alle 09:22di Antonella

Categorie: Destinazioni | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento