Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Oggi pubblichiamo un estratto dell’articolo su Antigua del nostro collega, responsabile promozione commerciale, Moreno Rognoni.

Se volete, con pochi clic, potete  fare il vostro preventivo su Antigua clicca qui.

Antigua, è l’isola adatta agli amanti della subacquea, quest’isola caraibica è una destinazione che può regalare immersioni spettacolari. Avventurandosi alla scoperta dei fondali, si possono ammirare dei veri e propri canyon di coralli, ripide pareti di scogli e grotte marine abitate da un’infinità di creature marine: tartarughe, pescecani, barracuda e molte altre specie ittiche tropicali.

Sia l’isola di Antigua che quella di Barbuda sono per la maggior parte circondate da reef corallini molto ben preservati, da antiche navi di colonizzatori e mercanti affondate nel corso dei secoli.
Le coste sud ed est di Antigua e l’intera costa di Barbuda sono circondate da piattaforme che permettono eccellenti condizioni, anche in acque poco profonde, sia per immersioni subacquee sia per un ottimo snorkeling.
Nella maggior parte dei punti d’immersione c’è pochissima corrente, in molti di questi addirittura la corrente è totalmente assente e la temperatura dell’acqua si aggira sui 25 gradi medi.
La visibilità sott’acqua varia da 15 a 40 metri e le piante marine tropicali e gli animali marini sono presenti in quantità e con una notevole biodiversità.
Oltre ad un’ottima subacquea, anche lo snorkeling offre, a pochi metri dalle splendide spiagge di entrambe le isole, punti di spettacolare bellezza e varietà di flora e fauna marina.
Cades Reef, uno dei punti d’immersione più conosciuti ed apprezzati dai subacquei internazionali, è ora parzialmente inserito in un parco sottomarino dedicato e protetto. Si tratta di ben 3 km di scogliera immersa in acque calme e trasparenti e popolate da pesci di ogni foggia e colore e da una moltitudine di coralli duri e morbidi.
Un altro popolare punto per immersioni è il Relitto delle Ande, una nave mercantile a tre alberi affondata nel 1905 che ora giace a una profondità di appena 9 metri nei pressi di Deep Bay, oppure i fondali dell’Ariadne Shoal che brulicano di aragoste e di squali nutrice.
Le attrezzature per la subacquea sono sicuramente più disponibili ad Antigua che a Barbuda, questa è la ragione per cui la maggior parte dei punti d’immersione sono presenti e gestiti dagli Antiguani nell’isola madre.
Le coste meridionali e orientali sono quelle che offrono la maggior parte dei punti d’immersione; per i più esperti, la piattaforma di Sunken Rock lungo la costa sud, offre grandi emozioni.
Mediamente, la profondità delle immersioni varia dai 7/8 metri ai 24 metri, fino a raggiungere la profondità di ben 55 metri. Le distanze dei punti d’immersione dalla costa in molti casi non superano i cinque minuti di barca, con un massimo di 40 minuti di navigazione.
I reef che circondano l’isola di Barbuda contengono un numero enorme di relitti, molti dei quali, ancora oggi, sono da esplorare a ancora da catalogare. La fortuna di Codrington, piccola cittadina di Barbuda (fondata nel 1685 dalla famiglia Codrington per essere il centro residenziale dell’isola e un ottimo punto di avvistamento e di difesa grazie alla costruzione di un castello fortificato del quale oggi rimangono ancora i resti dopo un terremoto che nel 1843 lo distrusse) è stata intimamente legata all’acquisizione dei diritti di prelievo dei relitti nel corso del diciassettesimo secolo.
Per apprezzare al meglio le immersioni fatte a Barbuda è consigliabile organizzarsi con i centri diving presenti ad Antigua, per permettere agli appassionati di avere tutto il miglior equipaggiamento proveniente dall’isola madre.
Segnaliamo alcuni dei punti più interessanti lungo la zona sud di Antigua, con i relativi metri di profondità delle immersioni:
Double Tip (18 mt.), Flyer’s Shoal (5 mt.), Diver’s Paradise (12 mt.), Stadium (24 mt.), Sharky (12 mt.), Snapper Ledge (24 mt.), School House (10 mt.), Pillars (12 mt.), Coral Garden (10 mt.), Chimney (26 mt.), Three Tears (26 mt.), Bluff Cut (14 mt.), The Plateau (12 mt.), Captain’s Anchor (18 mt.).

Press Tours, da oltre 25 anni il tour operator italiano leader sui Caraibi ed il Continente Americano e primo operatore turistico per numero di clienti annuali su Antigua, propone una programmazione completa e molto curata per offrire ai propri clienti un’assistenza dedicata in italiano e la migliore selezione di hotel in grado  di soddisfare tutte le esigenze della clientela, con uno standard di servizio ottimo: dagli hotel di lusso, ai piccoli resort di charme, alle strutture adatte per famiglie o gruppi di amici. L’ultima novità di prodotto è la possibilità di trascorrere una splendida settimana a bordo di catamarano alla scoperta delle più belle baie sia di Antigua che di Barbuda, per un’esperienza di mare senza paragoni!

Per tutto l’inverno e per la primavera del 2011 Press Tours raggiunge Antigua tutti i lunedì con un volo diretto operato da Blue Panorama da Milano Malpensa, un intero aeromobile, dedicato ad Antigua (con scalo in andata a La Romana, Rep. Dominicana) per offrire al mercato italiano la possibilità di volare comodamente fino ad Antigua.

Pubblicato il 13 gennaio 2011 alle 09:10di Giovanni Frenda

Categorie: Destinazioni, Viaggi sub | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

4 commenti

  1. michela rosan ha detto:

    beh….che dire amo antigua, amo i Caraibi e la sua gente.
    leggere queste frasi mi ha fatto venire voglia di prendere il charter di Press Tours “immediately” e volare verso un sogno.
    grazie
    Michela

  2. Giovanni Frenda ha detto:

    In questi giorni di freddo, nebbia, pioggia, invidio molto il nostro collega che risiede ad Antigua. Anche a me cara Michela viene voglia di mollare tutto e prendere il primo charter.
    In questo periodi ci sono anche molte offerte vantaggiose.

Lascia un commento