Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Arches National Park (Usa) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Dopo gli spettacolari Bryce Canyon, Canyonlands National Park e Zion National Park, continua il nostro viaggio tra i parchi negli Stati Uniti. Nel sud-ovest dell’Utah (Usa), a 6 km dal centro della cittadina di Moab, seguendo in automobile l’Highway US 191, andiamo a visitare un paesaggio di fama mondiale tra i più suggestivi e unici: l’Arches National Park (309 km²), un notevole assortimento morfologico di strabilianti formazioni geologiche di arenaria dai colori contrastanti di strati di roccia che sfidano la gravità a un’altitudine tra i 1723 m e i 1245 m. Nel Parco nazionale degli Arches (1971) la maggiore concentrazione mondiale di oltre 2mila archi naturali di roccia rossa sono i punti di maggiore interesse, ma troviamo colossali pinnacoli, guglie e rocce in equilibrio mirabolante in una varietà di habitat (grandi distese di roccia nuda, deserto, prati misti, zone verdi, piscine effimere). Questi residui di milioni di anni di deposizione, erosione e altri eventi della forza della naturale – dapprima Monumento Nazionale (1929) – sono visibili dalle strade asfaltate principali, mentre numerosi sentieri escursionistici di diversa difficoltà e lunghezza conducono a una serie di punti di osservazione e a molte formazioni rocciose famose.
Proseguendo dal parcheggio, arriviamo al Delicate Arch Viewpoint, l’arco solitario più famoso al mondo, diventato un simbolo dell’Utah, dal quale due brevi sentieri conducono ai rispettivi Lower e Upper Overlook. L’incredibile Balanced Rock si può vedere girandovi attorno, mentre seguendo il Windows si possono vedere gli archi South e North Windows e il Turret Arch (alto 64 m). Splendido è anche il Double Arch, i due archi che si dipartono da uno stesso punto.
Il sentiero Devils Garden Primitive Loop, percorribile in 3-4 ore, che parte dal parcheggio Devils Garden Trailhead, conduce a 8 archi – tra i quali l’esile Landscape Arch, uno degli archi più lunghi al mondo (93 metri), e il Double O Arch – oltre a colonne sparsi lungo un crinale. Scoprirete come questi e tutti gli altri siano ancora più incantevoli da vedere e da fotografare alla luce dell’alba e del tramonto, suggerisce Press Tours, avvisandovi che su tutti archi vige il divieto di arrampicata.
L’ingresso a pagamento al Parco – aperto tutto l’anno eccetto il 25 dicembre, 24 ore al giorno – consente il libero accesso ai mezzi privati (automobili, biciclette) sulle strade tracciate o a piedi sui sentieri verso tutte le attrazioni, mentre per gli stretti passaggi a labirinto e per le alte colonne di roccia del Fiery Furnaceè obbligatoria la visita guidata a pagamento. Non esistono servizi interni di navetta, distributori di carburante, punti per ristoro o pernottamento, eccetto un campeggio (Devils Garden Campground).

Arches National Park - Utah
Photo Arches National Park by Trodel on Flickr | (CC BY-SA 3.0)

Pubblicato il 24 gennaio 2011 alle 11:04di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento

Lascia un commento