Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Antigua & Barbuda - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Partiti dall’aeroporto di St. John’s ad Antigua, dopo 20 minuti di volo (pluriquotidiano di linea) verso nord – alternativo alle 3 ore in barca o catamarano – arriviamo a Barbuda, la piccola isola pianeggiante di corallo calcareo circondata dal Mar dei Caraibi e dall’Oceano Atlantico, al centro delle Isole Sottovento con Montserrat e Guadalupe a sud e con Nevis, St. Kitts, St. Barth e Saint Martin a sud ed a est. Le bellezze naturali e il ritmo di vita pacifico contraddistinguono questa ex-colonia britannica scarsamente abitata – 1.600 persone circa concentrate nel capoluogo Codrington – appartenente allo Stato di Antigua & Barbuda.

Le interminabili spiagge deserte e incontaminate di sabbia rosa – come quella finissima di Pink Beach – protette dalle barriere coralline ininterrottamente si susseguono sul versante sud-occidentale. Lungo le scogliere della costa orientale dell’isola, di fronte all’Atlantico, si praticano windsurf, sci nautico, pesca, diving e snorkeling grazie a condizioni ottimali della visibilità a 50-140 metri di profondità e alla temperatura media dell’acqua di circa 25° C. Favolosa è l’attività di snorkeling a Gravenor Bay e antistante ai quasi 8 km di spiaggia da Spanish Point a Palmetto Point. Nelle acque cristalline poco profonde sono spettacolari le immersioni subacquee per la varietà e l’abbondanza di piante e pesci tropicali, per le suggestive grotte sottomarine e per i 200 relitti di naufragi, molti dei quali sono tuttora inesplorati.

Tra una partita di golf e di tennis, si può visitare l’isola boscosa a bordo di un taxi privato visto che non esiste un servizio di trasporto pubblico. A nord-est di Codrington troviamo le grotte di Two Foot Bay, una serie di caverne naturali di calcare con stalattiti, stalagmiti, fossili, oltre ai petroglifi lasciati nell’Indian Cave dai primi amerindi Arawak. Nella boscaglia, il misterioso Darby Cave è uno spettacolare affossamento profondo circa 70 metri che supera i 100 metri di diametro in cui crescono palme e felci. Pozze d’acqua – habitat di molte specie rare di crostacei – sono rimaste in una vasta caverna nella grotta di Dark Cave. Sul punto più elevato di Barbuda rimangono le rovine della settecentesca Highland House, l’abitazione della Famiglia Codrington discendente dal fondatore del capoluogo e, sulla costa meridionale, il Martello Tower, una fortezza utilizzata a difesa dell’isola e per individuare i relitti sugli scogli.

Tra i punti di maggiore attrazione naturalistica, è entusiasmante il birdwatching nell’immensa Codrington Lagoon d’acqua salmastra lungo la costa occidentale, dove migliaia di uccelli fregata – la specie acquatica dalla maggiore apertura alare – nidificano nelle mangrovie circostanti. La colonia di fregata più popolata dei Caraibi con più di 5mila esemplari e 170 specie di uccelli sono ospitati nel Barbuda Fregata Bird Sanctuary – il secondo Parco Nazionale al mondo per estensione dopo quello delle Isole Galapagos – accessibile soltanto in barca nel nord-ovest della laguna.

Per una vacanza in relax con la famiglia, una romantica luna di miele o un anniversario di nozze, la tranquilla Barbuda nell’America Centrale caraibica – suggerisce Press Tours – che gode di un clima marino tropicale costante è una meta ideale tutto l’anno.

Immagine in evidenza: Antigua & Barbuda – Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Pubblicato il 7 febbraio 2011 alle 09:37di Antonella

Categorie: Caraibi, Destinazioni | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento

Lascia un commento