Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Caricabatterie, fon, rasoio, piastra capelli, tanti sono gli aggeggi che necessitano di collegarsi alla rete elettrica anche in vacanza. E allora succede che ci si ritrovi a lottare contro la fisica e la geometria cercando di infilare un cilindretto metallico di circa 3 millimetri di diametro in una fessura di 1 millimetro. Può sembrare una metafora piacevole ed invece non lo è affatto. Chi non si è ritrovato a dover tagliare con un’attrezzo di fortuna una spina di terra che impediva il desiderato collegamento? Quando si è previdenti si parte con degli adattatori universali per spine elettriche che consentono di collegarsi a praticamente tutte le prese di corrente. E’ comune trovarli negli aeroporti e nei negozi di valigeria e accessori da viaggio.

Per partire pronti a tutto si può consultare un sito come ElettricalOutlet.org che elenca per ogni nazione i tipi di prese di corrente che vi si trovano oltre alla tensione e la frequenza di rete. Sono in fondo solo 13 i tipi di prese nel mondo. La più diffusa pare essere quella “americana” a due lamelle seguita dall’europea a due poli rotondi. Basta poco per non doversi poi arrabbiare in vacanza!

Buona ricarica.

Pubblicato il 18 febbraio 2011 alle 15:18di Paolo Zaccheo

Categorie: Destinazioni, Notizie | Tag: Tags: , , ,

Lascia un commento