Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Lake Powell (Usa) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Percorrendo la U.S. Route 89 in territorio Navajo provenendo da sud dal Grand Canyon, da ovest dallo Zion National Park o dal Bryce Canyon National Park, si attraversa la cittadina di Page, che sovrasta da un’altura lo spettacolare Lake Powell, il secondo lago artificiale per estensione degli Stati Uniti. Creato dalla diga di Glen Canyon Dam che, sbarrando il Glen Canyon sul Colorado River, dal 1963 ha riempito d’acqua azzurra un immenso canyon per chilometri e chilometri. Occupando per il 13% la Glen Canyon National Recreation Area (che attira oltre due milioni di visitatori all’anno), si allunga per 299 km tra strette gole dalle ripide pareti di arenaria per 658 kmq anche lungo i fiumi Escalante e San Juan dove si fondono nel Colorado (il principale) travalicando i confini dell’Utah in Arizona.
In un quarto d’ora di automobile arriviamo al lago che prende il nome dal veterano della Seconda Guerra Civile, il Maggiore John Wesley Powell, che esplorando i fiumi Green e Colorado giunse nel Glen Canyon nel 1869. Con un litorale così lungo da superare quello dell’intera costa occidentale degli Stati Uniti continentali e 170 metri di profondità in alcuni punti, è splendido per praticare sport acquatici (canottaggio, kayak, sci nautico, pesca), comprese immersioni e snorkeling per la particolare limpidezza imparagonabile rispetto ad altri laghi d’acqua dolce soprattutto dai primi di giugno ad ottobre, nuotare davanti alle spiagge sabbiose consentite, avventurarsi in escursioni in barca, moto d’acqua o in motoscafo per esplorare i 96 canyon (accessibili altrimenti limitatamente tramite poche strade) in posizione laterale rispetto al principale e le dune di sabbia nell’eccezionale scenario di rocce rosse nell’altopiano del Colorado ancora più di grande effetto panoramico sorvolato in aereo o in elicottero.
Dal centro visitatori (3,2 km da Page) della Glen Canyon National Recreation Area otteniamo informazioni turistiche sull’area offre, raccogliamo materiale e prenotiamo un tour guidato alla diga di Glen Canyon. Nel frattempo, arriviamo dopo 8,9 km alla Wahweap Marina. Diversi sono i punti panoramici oltre a due principali spiagge e posti di partenza per tour in battello, compreso il più spettacolare che conduce – se il livello d’acqua è al massimo – anche fino a quasi sotto al Rainbow Bridge National Monument in pietra, il più largo arco naturale esistente, dalla curvatura quasi perfetta che ricorda, anche per le gigantesche dimensioni (circa 85 metri di altezza), il Delicate Arch nell’Arches National Park. In seguito raggiungeremo anche gli altri 5 porti turistici di accesso al lago, che è attraversato dall’unico ponte Hite Crossing Bridge.
Ma, entro un raggio di una cinquantina di km al massimo da Page, ci aspettano moltissime altre attrazioni paesaggistiche mozzafiato suggerite da Press Tours: l’Upper e il Lower Antelope Canyon, il Water Holes Canyon, l’Horseshoe Bend, il Wave, il Buckskin Gulch, il Paria River, i Wahweap Hoodos, i Paria Rimrocks, la Cottonwood Canyon Road…

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito clicca qui.

Pubblicato il 11 aprile 2011 alle 10:45di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento