Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Lake Powell (Usa) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Lake Powell (Usa) – Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Per gli appassionati delle più incredibili e misteriose formazioni geologiche naturali è imperdibile il più suggestivo slot canyon dai passaggi maestosi e strette ‘fessure’ nel sud-ovest dell’America, in Arizona al confine con l’Utah: Antelope Canyon, a pochi chilometri a est della cittadina di Page sulla sponda occidentale del Lake Powell, appena al di fuori della Glen Canyon National Recreation Area, vicino alla AZ 98, nel territorio della riserva Navajo. E’ particolare combinazione tra la profondità, la larghezza, la lunghezza, il colore delle rocce dal rosso acceso all’arancione con il movimento della luce ambientale e le ombre. Queste curve ondulate e gli avvallamenti larghi da uno a tre metri, profondi fino a 50 metri, che sono in realtà due sezioni di slot canyon separate da diversi chilometri di terreno desertico piatto, denominati ‘Antelope’ dalle mandrie di antilocapre che qui pascolavano un tempo allo stato selvatico, risultano perfettamente descritte dalla traduzione letterale Navajo. Alla fine di una pista sabbiosa a sud della strada, Upper Antelope Canyon (o Corkscrew Canyon), ‘il luogo dove l’acqua scorre attraverso le rocce’, è il più visitato: di facile accessibilità per tutti a livello del suolo, senza richiedere arrampicate, presenta il maggior numero di fasci di luce solare diretta filtrata e irradiata attraverso aperture nella parte superiore del canyon, specialmente nei mesi estivi, da metà marzo fino ai primi di ottobre, quanto il sole è in alto in cielo. A pochi chilometri di distanza a nord, nel tratto che conduce al parcheggio da dove partono i tour organizzati, gli ‘archi di roccia a spirale’ di Lower Antelope Canyon sono raggiungibili salendo diverse rampe di scale metalliche installate soltanto in alcune zone: l’escursione è di fatto meno popolare risultando maggiormente difficoltosa, lunga, stretta in certi punti, ma è ancora più fantastica con l’illuminazione delle prime ore del mattino e del tardo pomeriggio.
Tutti gli slot canyon vengono formati dall’azione erosiva della pietra arenaria da parte dell’acqua e del vento nel corso di milioni di anni, ma Antelope Canyon è stato provocata soprattutto da inondazioni sporadiche improvvise e violente causate dalla caduta delle piogge, in particolare durante la stagione dei monsoni, precipitate nell’ampia conca sopra il canyon e che, prendendo velocità impetuosa nel flusso stagionale che sfocia nel Lago Powell e trascinando la sabbia in stretti passaggi, nel corso del tempo li ha scavati in profondità in corridoi incredibilmente stretti a fessura lisciandone in modo più netto i bordi plasmando le caratteristica forme di roccia.
Scoperto in epoca ignota, Antelope Canyon è accessibile tutto l’anno a pagamento da quando la tribù Navajo ha costituito un Navajo Tribal Park nel 1997, segnalato all’ingresso soltanto da un piccolo stand e da un parcheggio. Pur essendo di modeste dimensioni tanto da richiedere circa due ore per visitare ognuno dei due canyon, Press Tours spiega che il sito è mozzafiato da visitare (con obbligo di guide autorizzate su jeep Navajo o in tour organizzati) e incantevole da fotografare anche se è piuttosto difficoltoso riuscire a riprendere in modo fedele a causa della forte luce che si riflette sulle pareti di roccia. Per chi è in vacanza negli Stati Uniti, Antelope Canyon è raggiungibile in quattro ore di automobile da Las Vegas, rimane più vicino alla Monument Valley, al Zion National Park e al North Rim del Grand Canyon (due ore di viaggio) e al South Rim del Grand Canyon (tre ore).

Un tour tra i parchi Americani? Clicca qui per fare il tuo preventivo.

Pubblicato il 21 aprile 2011 alle 08:44di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento