Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

New York - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

New York – Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)


A New York, la Statua della Libertà rimarrà chiusa al pubblico per un anno a partire dal 28 ottobre 2011, il giorno seguente alla celebrazione del 125° anniversario della sua inaugurazione, per interventi di ristrutturazione (costo di oltre 27 milioni di dollari) a livello di sicurezza e di accessibilità.
Nel New Jersey, l’approdo all’isolotto disabitato di Liberty Island (in New York Harbor) e ai punti di vista panoramici continueranno a rimanere aperti all’accesso dei visitatori non essendo coinvolti nell’operazione concentrata soltanto sul monumento che però diventerà in gran parte non più visibile.
La maestosa Statua icona di New York e degli Stati Uniti, donata dalla Francia e denominata ‘La liberté éclairant le monde‘, si staglia per un’altezza di 93 m (compreso il piedistallo di 47 m) all’entrata del porto sul fiume Hudson dominando la baia di New York da due anni prima dell’inaugurazione celebrata nel 1886. Monumento Nazionale dal 1924, come Liberty Island (1966) e la vicina Ellis Island (1965), gestite dal National Parks Service, è un sito di fama mondiale visitato in media da circa 18.000 persone durante i sabati estivi e da circa 3,5 milioni di persone all’anno.
I lavori eseguiti dalla Joseph A. Natoli Construction Corporation di Pine Brook (New Jersey) riguarderanno migliorie varie comprendenti l’adeguamento degli impianti elettrici, meccanici, di sicurezza anti-incendio come le scale all’interno e la sostituzione di ascensori e servizi igienici. Un intervento di restauro similare verrà effettuato anche alle strutture di Ellis Island, diventato sito di interesse storico dopo essere stato porta d’accesso per oltre 12 milioni di immigranti arrivati via mare negli Stati Uniti tra il 1 gennaio 1892 e il novembre 1954 inseguendo il ‘sogno dell’America’.
Dopo la chiusura a titolo cautelativo in seguito agli attentati alle Torri Gemelle avvenuti l’11 settembre 2000, la base e la terrazza della Statua sono state riaperte al pubblico rafforzate in sicurezza (20 milioni di dollari di lavori) nel 2004, così come il ponte di osservazione in cima alla corona il 4 luglio 2009.
Un gruppo di National Park Rangers rimarrà sul sito d’interesse turistico – alquanto suggestivo oltre che panoramico, sottolinea Press Tours – per fornire delucidazioni sulla storia della Statua a fogli di rame sagomati su un’armatura di acciaio poggiante su un basamento granitico proveniente dalla Sardegna. La Statua della Libertà raffigura una donna avvolta in una lunga toga mentre fieramente innalza una fiaccola (simbolo della libertà) con una mano e con l’altra stringe a sè un libro riportante la data del 4 luglio 1776 (giorno dell’Indipendenza dell’America); ai piedi sono posate delle catene spezzate (simbolo della liberazione dal dispotismo del sovrano) e in testa poggia una corona a sette punte come gli altrettanti mari e continenti. In seguito a un’idea del politico e giurista Édouard René de Laboulaye, il monumento venne costruito a Parigi su un progetto dedicato alla libertà di Frédéric Auguste Bartholdi e realizzato dall’ingegnere Gustave Eiffel (progettista e costruttore della Torre omonima). Donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1883 per amicizia e per commemorare la dichiarazione di Indipendenza del 1776, fu trasportata in più riprese su nave fino a New York, assemblata e completata in loco. Visibile da 40 km di distanza, tra la fine dell’800 e la fine del ‘900 venne adibita a faro di accesso.

Statue of Liberty
Statue of Liberty by wwarby/William Warby, on Flickr(CC BY 3.0)

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Pubblicato il 16 agosto 2011 alle 09:04di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento

Lascia un commento