Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Sailboat moored St Jean Bay St Barths FWI

Written by Fausta Filbier di Viaggi24Il Sole 24 Ore on-line

Saint Martin e Saint Barthelemy. Due isole nelle Piccole Antille, Caraibi. Sono la meta ideale per chi non cerca solamente il mare, ma anche un po’ di charme e mondanità di gusto francese. E oggi sono anche il posto giusto per chi non ha ancora deciso dove andare in vacanza, prendendo al volo questa offerta agostana che permette di andare alla scoperta dei due gioielli caraibici spendendo meno di 2.000 euro a testa, volo compreso.

La piccola Saint Martin, isola divisa a metà tra Francia e Olanda (ma non esistono confini tra le due parti), vanta eleganti ristoranti francesi, i migliori duty free dei Caraibi orientali e splendide spiagge. Da non perdere, la sua capitale Marigot nel giorno di mercato, quando i venditori occupano i parcheggi di fronte ai bistrò e alle boutique che fiancheggiano il porto, con prodotti che vanno dagli alcolici fermentati in casa ai sacchi di juta colmi di cannella, noce moscata e peperoncino. E poi, non mancate la spiaggia di Orient Bay, una delle più celebri delle Antille, dove si possono praticare tutti gli sport acquatici. L’isola è anche un luogo dove ancora oggi si può mangiare bene spendendo poco. Nel villaggio di Grand Case, sulla strada lungo la spiaggia, sedetevi in uno dei tanti lolos, capanne di legno che danno sul mare, dove si possono gustare ottimi piatti di pesce:strombo in umido, pesce fritto accompagnati da riso, fagioli e piantaggine, il tutto per circa dieci euro.

Saint Barthelemy, Saint Barth per gli amici, è un collettività d’oltremare della Francia: la maggior parte dei suoi abitanti sono discendenti di lingua francese dei primi coloni normanni e bretoni. Bagnata da un mare cristallino, vanta una dozzina di spiagge, tutte pubbliche e libere. Si può scegliere tra la solitaria Anse a Colombier, raggiungibile a piedi attraverso un percorso ripido oppure in barca, e la più facilmente accessibile Baia di St. Jean. Ma Saint Barth è celebre per essere una delle isole preferite dal jet set internazionale, tanto da sembrare un angolo di Costa Azzurra nei Caraibi. Da non perdere a Gustavia, la città principale, una passeggiata al porto, dove stazionano sempre yacht superlussuosi, e una puntata nei favolosi negozi duty free con prodotti francesi e italiani. Il pesce è il principale piatto locale: dal tonno all’aragosta spinosa, fino alla zuppa di pesce. Per una cena da gourmet, il luogo più suggestivo è il ristorante dell’hotel Eden Rock . I tavoli sono su una terrazza a picco sul mare con vista spettacolare sulla Baia di St. Jean.

Gli alberghi proposti sono due strutture di piccole dimensioni, dal tradizionale stile coloniale e francese caraibico, che offrono ai loro ospiti la possibilità di girare entrambe le isole noleggiando auto o motorino.
A Saint Martin, La Plantation, a pochi passi dalla bellissima spiaggia di Orient Bay, nella parte francese dell’isola, è un piccolo hotel. Propone 17 ville, ognuna composta da una suite e due studios, che permettono a gruppi familiari di poter stare insieme. A disposizione degli ospiti, piscina con bar annesso, 2 campi da tennis illuminati, connessione internet wi-fi gratuita alla reception, centro nautico convenzionato sulla spiaggia per praticare diversi sport acquatici.
A Saint Barthelemy, Le Tropical, si trova a 40 metri dal mare su una collina con una bellissima vista sulla baia di Saint-Jean, . Tutte le 21 camere, 11 vista giardino e 9 vista mare, sono all’interno di un giardino tropicale.

Partenze individuali tutti i giorni
Questo viaggio di 9 giorni (4 notti a St. Martin + 3 notti St. Barth) durante il mese di agosto costa da 1.484 euro a testa in doppia standard con prima colazione. Sono compresi volo di linea Air France a/r dall’Italia via Parigi a St. Martin, volo interno a/r a St. Barth, trasferimenti. Escluse le tasse aeroportuali (circa 400 euro). Su richiesta, si può soggiornare in alberghi di categoria superiore. Con Press Tours.

Fai il tuo preventivo sul nostro sito e parti per  le Piccole Antille

Pubblicato il 23 agosto 2011 alle 09:44di Giovanni Frenda

Categorie: Destinazioni | Tag: Tags: , , ,

Lascia un commento