Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Belize - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Sito di immersione tra i più sorprendenti al mondo e di straordinaria immensità abissale, la voragine della grotta verticale sottomarina del Great Blue Hole è una gigantesca formazione naturale di forma quasi circolare (300 metri di diametro, 125 metri di profondità) nel Mar dei Caraibi, parte del Belize Barrier Reef Reserve System, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Destinazione d’elezione per tutti i subacquei, il Great Blue Hole si trova al largo delle coste del Belize, vicino al centro del piccolo Lighthouse Reef, l’atollo più lontano in mare aperto (62 miglia) dalla costa di Belize City, in America Centrale. Spettacolare per il forte contrasto di colore delle acque, blu cupo abissale  inimmaginabile all’interno e azzurro turchese più chiaro di quelle poco profonde attorno, il Great Blue Hole è circondato da una barriera corallina (perfetta per lo snorkeling) che degrada per 15 metri e poi scende a picco con pareti ripide irte di lunghissimi stalattiti e stalagmiti multicolori.
Nel mare limpido e cristallino rimasto incontaminato, con una visibilità tra i 15-30 metri, la temperatura media dell’acqua intorno ai 24° C e con il clima caldo, il diving è praticabile tutto l’anno, indipendentemente dalla stagione delle piogge (giugno-agosto). Le immersioni di giorno e di notte tra una miriade di specie marine, variopinti pesci tropicali, diversi tipi di squali (come quello di barriera dei Caraibi), cernie gigantesche e splendide formazioni coralline, rendono ancora più indimenticabile questa dolina carsica sottomarina così profonda forgiata nel corso dei secoli dall’erosione del mare filtrato attraverso la scogliera.
Scandagliato ed esplorato, il Grand Blue Hole fu reputato tra i dieci migliori siti di immersione (e consacrato alla notorietà internazionale) dall’esperto esploratore, navigatore, oceanografo francese Jacques Cousteau in spedizione a bordo della nave Calypso tra gli atolli del Belize nel 1971. Dalle stalattiti recuperate da grotte sommerse e dalle sporgenze a quattro livelli di profondità, la Grande Voragine risultò essere una tipica formazione calcarea di origine carsica risalente all’ultima glaciazione, prima dell’innalzamento del livello del mare.
Dopo il Blue Hole più grande al mondo a 45 miglia da Ambergris Caye, altri fondali spettacolari sono da esplorare nei dintorni, spiega Press Tours, come il Lighthouse Reef Atoll e il Turneffe Atoll, oltre a una visita alla riserva Half Moon Caye Natural Monument.

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Belize Barrier Reef Reserve System (Belize)
Photo Belize Barrier Reef Reserve System (Belize) by Jetske19, on Flickr | (CC BY-SA 3.0)

Pubblicato il 4 ottobre 2011 alle 09:07di Antonella

Categorie: Centro America, Destinazioni | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento