Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Ringraziamo Carmen, un’amica di Press Tours, per averci inviato la ricetta dei dolcetti di origine spagnola diventati tradizionali in Messico e in America Latina: i Churros, snack di pastella fritta a bastoncino cilindrico, preparati al momento e consumati a colazione immersi in una densa cioccolata calda o nel latte macchiato la domenica mattina, all’alba di Capodanno, dopo una nottata di festa, a merenda insieme a una tazza di tè, come dessert a pranzo o cena. Questo spuntino dolce a base di farina, acqua, zucchero e sale è anche una popolare sorta di frittella da street food preparata e venduta da ambulanti sulle bancarelle in strada e nei luna park, ma anche nei caffè, in negozi specializzati (churrerias) in Portogallo, Spagna, America Latina (Venezuela, Colombia, ecc.), anche farciti con crema pasticcera o dulce de leche in Brasile, in Argentina, Perù, Cile, con guava o frutta a Cuba, con marmellata nella Repubblica Dominicana. Cosparsi di zucchero semolato o a velo, talora ricoperti di cioccolato, i Churros sono diventati popolari anche in Francia, Marocco, Stati Uniti, Australia e nelle isole di lingua spagnola dei Caraibi. Secondo una tecnica dolciaria importata in Europa dai Portoghesi di ritorno dall’Oriente e poi leggermente modificata oppure risalente ai pastori spagnoli come sostituto dei prodotti da forno freschi, facile da preparare e da friggere fino a diventare croccanti su un fuoco all’aperto in montagna, i Churros hanno la superficie increspata in quanto la pastella è convogliata da una churrera, siringa da pasticceria dall’ugello a sezione di stella.

Ingredienti:

- gr. 150 di farina

- ml. 250 di acqua

- 1 cucchiaio di olio di oliva

- 1 cucchiaino di zucchero semolato + altro da spolverizzare

- punta di un cucchiaino di lievito in polvere

- olio per friggere

Preparazione:

Setacciare e pesare la farina (stessa dose dell’acqua utilizzata), versarla in una ciotola, aggiungere il lievito e mescolare. Versare l’acqua in una casseruola, poi aggiungervi olio di oliva, sale, zucchero, mescolare, portare ad ebollizione e togliere dal fuoco. Iniziare a riscaldare l’olio in una padella. Rovesciare lentamente l’acqua bollente dalla pentola sulla miscela di farina continuando a mescolare con una forchetta fino a quando si è formata una pastella liscia e appiccicosa.

Con un cucchiaio, introdurre la pastella in una churrera o in una tasca da pasticcere e premendola lasciarne scendere un cilindro della lunghezza di circa 10 centimetri in abbondante olio bollente in padella effettuando un movimento rotatorio. Lasciare friggere le spirali di pastella così ottenute per 1-2 minuti per lato, fino a diventare dorata e leggermente croccante. Rimuovere con una paletta forata e posare su carta da alimenti, eventualamente spolverizzare con zucchero e servire immediatamente.

Churros
Photo Churros by juantiagues, on Flickr │ (CC BY-SA 3.0)

Pubblicato il 28 dicembre 2011 alle 10:45di Antonella

Categorie: Ricette | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti

  1. Petrovna scrive:

    sono buonisssssssssssimi, li ho mangiati in mexico lo scorso anno, ma non sapevo come si chiamassero, finalmente li ho trovati…grazie per la ricetta!!!!

  2. Giovanni Frenda scrive:

    Poi raccontaci se sono venuti bene ciao

Lascia un commento