Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Messico - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Dopo il record di circa 190 milioni di turisti nazionali ed internazionali registrato in Messico nel 2011, l’obiettivo fissato nel piano di sviluppo nazionale 2007-2012 di fare diventare questa nazione una destinazione di primaria importanza nel settore del turismo giunge all’apice nell’anno in corso, 2012 ‘Anno del turismo’, dichiarato ufficialmente dal Presidente messicano Felipe Calderón già nello scorso giugno. Lo scopo consiste nel migliorare la posizione del Messico fino ad attestarsi dal decimo ad uno dei primi 5 Paesi visitati al mondo. Il traguardo è il raggiungimento di 26 milioni di turisti internazionali nel 2012 incrementando le visite di 3,6 milioni rispetto sia ai 22,67 milioni nel 2011, corrispondenti ai +2%, +5,7% e +0,2% nei tre anni precedenti e record storico dal 1980, sia ai 22,4 milioni ricevuti nel 2010, annata a +3,7% con 183,2 milioni di visitatori. Oltre Cancun, che incide per circa il 40%, dovrebbero aumentare anche i viaggi di nozze che hanno condotto in Messico 2 milioni di sposi lo scorso anno. Nel 2009 l’aumento è stato del 10,6% con 171.8 milioni di visitatori rispetto ai dati storici migliori del settore del 2,3% con 185,7 milioni di turisti.

La pianificazione turistica del 2011 è stata perfezionata nell’anno in corso in 10 piani strategici suddivisi in centinaia di programmazioni dalla realizzazione monitorata settimanalmente:
– potenziamento dei collegamenti aerei in particolare nazionali (tutte le compagnie aeree stanno aumentando i loro voli verso il Messico)
– formazione di un buon standard di servizio nel settore dell’ospitalità
– ampliamento dell’offerta culturale (es. il vertice mondiale sul turismo d’avventura)
– promozione dei beni culturali presso i tour operator come già in atto per i siti archeologici della Riviera Maya
– propaganda dei 10 percorsi gastronomici dell’anno, introduzione dei 100 sapori della gastronomia in tre regioni
– iniziative pubblicitarie e di turismo culturale anche tramite percorsi dedicati a prodotti e produzioni artigianali, come la tequila ottenuta a partire dalla coltivazione dell’agave lavorata da oltre un migliaio di produttori
– lancio del turismo a scopo medico
– concessioni di certificazioni di turismo sostenibile
– diffusione dei dati della lotta alla criminalità per dimostrare che le più colpite sono le zone di confine lontane da rinomate località turistiche come Cancun
– in ultimo, incentivi diretti al settore del viaggio in automobile dei messicani espatriati che rientrano ogni anno in visita dagli Stati Uniti, trattandosi di 3,5 milioni presenze rispetto ai 50 milioni di emigrati.

In diversi sondaggi di opinione, spiega Press Tours,
gli Stati Uniti Messicani risultano avere visitatori di ritorno, soprattutto stranieri, che valutano quasi al massimo l’ospitalità della popolazione messicana.

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Pubblicato il 23 febbraio 2012 alle 09:53di Antonella

Categorie: Destinazioni, Messico | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento