Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Rodrigues (Mauritius) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Al centro nell’Oceano Indiano, nell’arcipelago delle Mascarene a est dello Stato insulare di Mauritius, l’isoletta incontaminata di Rodrigues (108 km²) – estesa da est a ovest per 18 km e larga 8 km in media –, dalle coste con una serie di baie, insenature e alte scogliere, è circondata quasi del tutto da una barriera corallina – spettacolare per immersioni e snorkeling –, che protegge una splendida laguna dalle acque color turchese e dai fondali con diverse specie di pesci, tartarughe e gorgonie colorate specialmente al largo di Point Grenade, Pointe Coton, Pointe Roche Noire, Pointe Palmiste e Baladirou, presso Pointe aux Cornes. Mentre la laguna naturale si presta ad attività per il tempo libero come sport acquatici ed escursioni in barca dirette alle piccole baie isolate, sulla costa sud-orientale il soffio costante del vento consente di divertirsi con windsurf, kite-surf, battute di pescaa bordo di piroghe a vela locali.

Splendidi paesaggi naturali sono da scoprire tra le oasi rifugio di decine di specie di avifauna su una ventina di isolotti disabitati (Gombrani, Ile aux Chats, L’Hermitage, ecc.) che circondano la laguna di Rodrigues: Ile Diamant e Ile aux Fous di fronte alla città principale Port Mathurin e, appena al largo, le due riserve naturali ideali per birdwatching di Ile aux Cocos e di Ile aux Sables, dalle spiagge di sabbia bianca e una folta vegetazione di palme e tamerici habitat di decine di specie di uccelli terrestri e marini.

Isola montuosa caratterizzata da un susseguirsi di vallate a strapiombo sulla laguna, con ripide scarpate e terrazzamenti naturali costieri, Rodrigues nasconde numerose insenature deserte tra le scogliere dove nidificano le fetonti dalla coda bianca. Ogni versante della costa è costellato di numerose bellissime spiagge (in molti casi accessibili soltanto a piedi, come Trou d’Argent): la più incantevole Point Coton ad est; poco più a sud, di fronte a un varco della barriera corallina, quella selvaggia di St. Francois è lambita da onde più mosse. Di altrettanta bellezza, la spiaggia di Baladirou a nord e quella di Petit Gravier a sud.

Sulla costa meridionale, a pochi minuti di distanza dall’aeroporto, la riserva naturale François Leguat Giant Tortoise and Cave Reserve protegge flora e fauna selvatica come tartarughe giganti.

Escursioni a piedi e in mountain bike conducono tra le foreste dell’entroterra, fino a splendide viste dall’alto sull’isola e sulla laguna, come dal facilmente raggiungibile Mont Limon (398 m) – il punto più in alto (398 m), situato in posizione centrale – e da Mont Maturin.

Di origine vulcanica (1,3-1,5 milioni di anni fa), scoperta ufficialmente dal navigatore portoghese Don Diego Rodriguez secondo la sua carta di navigazione del 1528, ma già segnalata su mappe moresche risalenti dell’ XI secolo, l’incontaminata isola di Rodrigues è l’unica formazione insulare nelle Mascarene e nell’Oceano Indiano a presentare rilevanti formazioni naturali con depositi calcarei e grotte. A 25 metri di profondità nel contesto di un suggestivo paesaggio collinare, la spettacolare grotta carsica di Caverne Patate (6,5 km di larghezza) è disseminata di stalattiti e di stalagmiti dalle forme bizzarre per quasi un chilometro di lunghezza su 18 km di lunghezza.

Equidistante da Mauritius (volo diretto giornaliero di circa 90 minuti) e dalle Seychelles, Rodrigues, è raggiungibile anche tre passaggi marittimi settimanali, spiega Press Tours.

Rodrigues (Mauritius) – Foto Archivio Press Tours

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Rodrigues Island
Photo Rodrigues Island by iz4aks, on Flickr │ (CC BY-SA 3.0)

Pubblicato il 5 luglio 2012 alle 09:49di Antonella

Categorie: Destinazioni, Oceano Indiano e Dubai | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento

Lascia un commento