Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie

Nel sud-est del Perù, a un’altitudine di 3.860 metri, la cittadina portuale di Puno fondata sulla sponda occidentale dell’esteso e profondo lago Titicaca si è sviluppata fino ai piedi delle montagne dell’altipiano. Capoluogo regionale e provinciale abitato per lo più da popolazione di origine andina Aymara, Puno è considerata la capitale folcloristica del Perù per la ricchezza di espressioni artistiche e culturali, in particolare legate alla danza (come la Diablada ogni febbraio), con celebrazioni di eredità spagnola che culminano nella festa della Virgen de la Candelaria e nel Concorso Regionale di Danze autoctone.

Fondata nel 1668 dal viceré Pedro Antonio Fernández de Castro con la denominazione di San Juan Bautista de Puno, poi tramutata in San Carlos de Puno in onore di re Carlo II di Spagna, Puno conserva numerose costruzioni risalenti al periodo coloniale, come la Cattedrale (XVIII secolo) in Plaza de Armas, in stile Barocco spagnolo con elementi andini, ricostruita dopo un incendio nel 1930, e la Casa del Corregidor (XVII), oggi centro culturale ed espositivo. Il vicino Civico Museo Carlos Dreyer conserva reperti (ceramiche, tessuti, sculture, ecc.) risalenti ai periodi Inca e precedenti, una collezione numismatica e una documentazione riguardante la fondazione spagnola della città.

In centro, collegato a Plaza de Armas, il Parque Pino ha un Monumento dedicato a Manuel Pino, eroe caduto in guerra contro il Cile nel 1881, e la Chiesa di San Juan, che conserva una raffigurazione della Beata Vergine della Candelora (patrona della città) e tre altari gotici in legno decorati con sculture e dipinti; in direzione nord, l’Arco Deustua (1847) scolpito in pietra commemora i patrioti peruviani caduti per l’indipendenza del Perù.

Per ammirare il panorama su Puno e sul lago Titicaca, diversi sono i punti di osservazione: dal belvedere naturale di Cerro Huajsapata in cui si trova il Monumento a ricordo di Manco Capac, considerato il primo imperatore Inca a Cuzco; dal Mirador Kuntur Wasi (a 2 Km dal centro) rappresentato da un monumentale condor in metallo con un’apertura alare di oltre dieci metri in onore del tipico uccello andino; dal Parque Mirador Puma Uta (3 km a nord-est dal centro) dove l’imponente scultura del puma su una sorgente d’acqua (che rappresenta il lago sacro) sovrasta a vigile protezione della città a celebrazione del significato di ‘pietra Puma’ del termine Titicaca.

Peru Press Tours

Nella diga artificiale di Malecon Eco-Turìstico (3815 metri di altitudine), turisti e residenti possono passeggiare, fare pic nic e praticare sport acquatici.

Con isole naturali (Taquile, Amantani, Soto, Anapia) e artificiali (Uros galleggianti) nel lago Titicaca, oltre a siti archeologici (Chucuito, Cutimbo, Sillustani) nei dintorni, Puno è diventata la quarta destinazione che accoglie il maggior flusso di turisti stranieri nella nazione dopo Cusco, Lima ed Arequipa, spiega Press Tours.

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Pubblicato il 31 ottobre 2012 alle 09:30di Antonella

Categorie: Destinazioni, Sud America | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento