Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Messico - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Ringraziamo Alison, un’amica di Press Tours, per la ricetta del piatto Hoppin’ John a base di riso con i fagioli occhio nero originario dell’Africa occidentale e diventato tradizionale negli Stati Uniti d’America, in particolare nel sud, in occasione di Capodanno quale auspicio di anno nuovo prospero e fortunato, servito con pane di mais dal colore dell’oro in accompagnamento. Ai semi di legume simbolo delle monete si possono aggiungere altri ingredienti (cavolo, cime di rapa, bietole, senape, ecc.) sperando di apportare ulteriore ricchezza. Gli avanzi dell’afro-americano ‘Hoppin’ John’, soprannominati ‘Skippin’ Jenny’, possono essere consumati il giorno dopo in segno di frugalità per propiziarsi maggiore prosperità per tutto l’anno.

Alcune varianti della ricetta prevedono sostituzioni come i piselli al posto dei fagioli negli Stati della Carolina del Sud e della Georgia, il prosciutto o il lardo invece che pancetta o stinco di maiale, e aggiunte diverse (peperoni verdi, aceto e spezie, ecc.) a piacimento.

Nel tardo Medioevo era già un portafortuna tradizionale consumare fagioli il giorno di Capodanno in alcune parti della Francia e della Spagna.  Questa tradizione poi diffusa in Europa di un prodotto alimentare africano esportato anticamente anche in India fu introdotta nel Nuovo Mondo dagli esploratori spagnoli e dagli schiavi africani. Piatti a base di fagioli e riso sono tipici in tutto il Sud America e nei Caraibi, quali fagioli occhio nero con latte di cocco, i fagioli neri e riso a Cuba, la Feijoada in Brasile, ecc.

Ingredienti per 6-8 persone:
– gr. 500 fagioli occhio nero essiccati (ammollati per una notte)
– gr. 500 fetta di pancetta o uno stinco di maiale affumicato
– 1 litro di brodo
– 1 grossa cipolla tritata
– 2 spicchi d’aglio tritati
– 2 cucchiai di peperoncino essiccato sbriciolato
– 2 cucchiaini di pepe bianco macinato
– sale q. b.
– pepe nero macinato q.b.

Procedimento:
In una padella cuocere a fuoco medio la pancetta (o lo stinco di maiale affumicato) con la cipolla, l’aglio, il peperoncino e pepe bianco macinato mescolando spesso per circa un quarto d’ora. Eliminare il grasso in eccesso. Versare il composto in una grande casseruola. Aggiungere i fagioli scolati, coprire di brodo e portare a ebollizione tenendo il fuoco al massimo. Ridurre la fiamma al minimo, coprire con un coperchio, lasciare cuocere per un’ora-un’ora e mezza fino a quando i fagioli sono cotti al dente. Aggiustare eventualmente il sale. Rimuovere la pancetta o lo stinco di maiale, tagliarne la carne in piccole parti e riversare dentro la pentola. Aggiungere il riso ed eventuale altro brodo, ridurre il fuoco a fiamma medio-bassa, coprire con il coperchio e lasciare cuocere per circa 20 minuti fino a quando il riso è diventato morbido e il liquido è stato assorbito. Versare il tutto in una profonda terrina da portata e servire immediatamente con pepe nero macinato a piacimento.

pulsante creazione viaggio

Pubblicato il 16 novembre 2012 alle 12:46di Antonella

Categorie: Ricette | Tag: Tags: , , , , , , , , ,

Lascia un commento