Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Botswana - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Nel nord-ovest del Botswana ai confini con Zimbabwe, Zambia e Namibia, il Parco Nazionale Chobe dal paesaggio a pianure alluvionali, paludi e boschi, è di fama mondiale per la spettacolare più alta concentrazione in tutta l’Africa di elefanti Kalahari, la specie di maggiore dimensione, con zanne corte di avorio piuttosto fragile, spiega Scirocco Tours by Press Tours. Fondato come primo parco nazionale nel ’67 e in espansione fino all’87, per estensione al terzo posto tra le aree naturali protette in Botswana, il Parco Chobe è il più rinomato nella nazione e tra i maggiormente frequentati dai turisti partecipanti a safari nel continente africano per la varietà e per l’abbondanza di vegetazione e di fauna selvatica (comprese 460 specie di uccelli) nei 4 diversi ecosistemi presenti nelle sezioni corrispondenti.

A un paio d’ore di guida dalle Cascate Vittoria (Victoria Falls) all’estremità nord-orientale del parco, nei pressi della città di Kasane a valle, l’area Serondela a pianure alluvionali e boschi lussureggianti di alberi di mogano e di teak è irrigata dal fiume Chobe, che scorre lungo il confine, risorsa di primaria importanza soprattutto durante la stagione secca (da maggio a ottobre) per la sopravvivenza e la riproduzione del bestiame di grandi dimensioni (grandi branchi di elefanti, giraffe, bufali). E’ eccellente il birdwatching per la forte presenza di ibis, cicogne, anatre e altri uccelli acquatici.

leone

Nella parte occidentale del parco, rinomata per la migrazione annuale di zebre in mandrie seguite da predatori, l’area dello stagno di Savuti (Savuti Marsh area) è occupata da una palude (residuo di un grande lago preistorico prosciugatosi in seguito a movimenti tettonici) alimentata dal flusso irregolare del Canale Savuti, da vaste savane e da praterie in collina. Durante la stagione secca, si avvistano elefanti, facoceri, impala, zebre, leoni, ghepardi, iene, gnu, mentre nei periodi delle piogge aumenta la presenza di avifauna e di uccelli migratori. Per soggiornare in zona, è consigliabile il Savute Elephant Camp della prestigiosa catena Orient-Express, che dispone di 12 tende lussuose (posizionate su piattaforme in legno) con veranda privata per ammirare il panorama circostante.

Più a nord, l’area dello stagno di Linyanti (Linyanti Marsh area) all’angolo nord-occidentale del parco, configurata per lo più da pianure alluvionali eccetto che nella zona con boschi e lagune attorno agli adiacenti fiumi Linyanti e Kwando, è popolata da elefanti, leoni, leopardi, antilopi, ippopotami, elefanti, sciacalli, uccelli.

La scarsamente battuta sezione remota a pianura calda e secca nell’entroterra tra Linyanti e le paludi Savuti è habitat di antilopi.

Sulle colline rocciose all’interno del parco si possono vedere numerose pitture rupestri dei Boscimani San, popolazione di cacciatori e raccoglitori nomadi abitanti originari della zona.

Al confine con il Parco, lungo il fiume Chobe, il Chobe Chilwero dispone di splendide sistemazioni in 15 cottage con giardino e balcone con una vista incantevole dalle piane alluvionali fino alla Namibia e del primo centro benessere nel circuito dei safari in Botswana, oltre a organizzare diverse attività per visitare il territorio ed escursioni alle grandiose Cascate Vittoria.

Offerta di Scirocco Tours by Press Tours

Stanley Adventure Safari da Maun a Victoria Falls
Partenza a date fisse da Maun (Botswana)

Stanley Adventure Safari da Victoria Falls a Maun
Partenza a date fisse da Victoria Falls (Zimbabwe)

Richiedi un preventivo personalizzato

Scirocco Tours by Press Tours

 

Pubblicato il 29 novembre 2012 alle 09:40di Antonella

Categorie: Africa, Destinazioni, Scirocco Tours | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti

Lascia un commento