Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
Uganda - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

La popolazione di gorilla di montagna in Uganda si è moltiplicata fino a raggiungere i 400 esemplari rispetto ai 302 presenti nel 2006, innalzando a 880 il numero totale della popolazione di questa sottospecie in pericolo di estinzione in Africa, secondo i dati pubblicati dopo l’ultimo censimento effettuato dall’Uganda Wildlife Authority per due volte a distanza di settimane all’inizio dell’anno nella foresta impenetrabile di Bwindi nella catena montuosa Virunga. Nella foresta primordiale di Bwindi è stata rilevata la presenza di 16 maschi solitari e 36 gruppi di famiglie di gorilla di montagna dei quali 10 abituati al contatto umano, con 8 monitorabili da turisti e 2 posti sotto osservazione per il comportamento e l’interazione sociale.

Nonostante che il Gorilla beringei beringei (sottospecie di Gorilla orientale) rischi di estinguersi a causa della perdita di habitat e della caccia di frodo (in particolare in Congo, per il consumo di carne) e sia minacciato anche dalla trasmissione di malattie umane (soprattutto a carico delle malattie respiratorie) durante le attività turistiche, il trend positivo di sopravvivenza  in ripresa straordinaria nel corso dell’ultimo quinquennio è un risultato che riguarda soltanto l’unica grande scimmia. E’ molto incoraggiante per le politiche di gestione delle risorse naturali in atto nelle aree sottoposte a interventi di maggiore protezione e di conservazione a lungo termine. Il Parco di Bwindi è un modello di integrazione tra le attività intensive avviate dalle autorità governative in forte collaborazione sul campo, locale e collettiva (personale addetto, popolazione circostante, amministrazioni locali, organizzazioni non governative anche internazionali, ecc.).

Uganda di Scirocco Tours by Press Tours

Alla frontiera sud-occidentale dell’Uganda, la Bwindi Impenetrable Forest è compresa nel Bwindi Impenetrabile National Park è un sito riconosciuto dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità di valore mondiale dal 1991. E’ una rinomata destinazione di ecoturismo per osservare i gorilla di montagna e numerose altre specie animali (scimpanzè, elefante africano, ecc.), 347 specie di uccelli di bosco e 70 di monte con 22 endemiche, numerose farfalle e un’eccezionale biodiversità rappresentata da oltre 160 specie di alberi e più di 100 specie di felci, spiega Scirocco Tours by Press Tours. Adiacente al confine con la Repubblica Democratica del Congo, il parco di Bwindi dalle ripide colline e strette vallate a foreste di montagna a un’altitudine dai 1.150 ai 2.600 metri è circondato da un paesaggio agricolo di pianura tra quelli a più ad alta densità di popolazione rurale nell’Africa tropicale.

L’Uganda ospita quindi quasi la metà dei gorilla di montagna rimasti in natura soltanto nell’Africa orientale, un’attrazione di primaria importanza per le entrate del turismo nazionale, mentre l’altra parte sopravvive soltanto in Congo e in Ruanda.

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Pubblicato il 4 dicembre 2012 alle 13:59di Antonella

Categorie: Africa, Destinazioni, Scirocco Tours | Tag: Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento