Vai al sito Press Tours | Accesso riservato area agenzie
New York - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

New York ha raggiunto il doppio record di 52 milioni di visitatori nel 2012, oltre un milione in più corrispondente al 2,1 per cento rispetto all’anno scorso, che hanno generato un impatto economico di 55,3 miliardi dollari, e quello di 29 milioni di pernottamenti rilevati in 91.500 camere nei cinque distretti della metropoli, con un aumento di quasi il 7 per cento in confronto al 2011, tanto che il tasso di occupazione nel settore alberghiero newyorchese rimane al 87%, il più alto negli Stati Uniti.

Con il nuovo massimo storico, la Grande Mela continua ad essere la prima città americana tra le destinazioni di viaggio negli Stati Uniti – dopo aver surclassato Orlando per la prima volta in venti anni dal 2010 –, nonostante che nel 2012 sia rimasta penalizzata dai disastri arrecati dall’uragano Sandy, dalla conseguente cancellazione della Maratona annuale di New York City e l’ulteriore chiusura della Statua della Libertà dopo il periodo di ristrutturazione.

Anche se circa 41 milioni dei turisti accolti a NYC quest’anno provenivano da altre località degli Stati Uniti, la ‘Città che non dorme mai’ è sempre di più un’attrazione irresistibile per gli stranieri, in arrivo in continuo aumento, dal 28% del 2006 – il numero di turisti provenienti da Brasile, Cina, Argentina e Australia è quasi quintuplicato – al 33% nel 2012. Nel 2006 il sindaco Michael Bloomberg ha inaugurato un nuovo modello di marketing comunale procedendo alla fusione della NYC & Company con i gruppi di grandi eventi e di marketing della città che continua a sviluppare una strategia di promozione turistica a oggi in 18 mercati mondiali.

New York archivio Giovanni Frenda

Innumerevoli i fattori che giocano a favore dell’attenzione internazionale rivolta alla dinamica New York, spiega Press Tours: risulta la più sicura tra le grandi città americane, è rinomata per i musei, le istituzioni culturali, le gallerie d’arte, lo shopping, i parchi, le piste ciclabili, le piazze pedonali e altre innovazioni introdotte dall’amministrazione Bloomberg. Entro il 2015, l’obiettivo di NYC consiste nell’accogliere 55 milioni di visitatori fonte di un indotto di 70 miliardi di dollari.

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

Foto archivio Giovanni Frenda

Pubblicato il 8 gennaio 2013 alle 11:19di Antonella

Categorie: Destinazioni, Stati Uniti | Tag: Tags: , , , , , ,

Lascia un commento