Santo Domingo: centro storico coloniale Patrimonio mondiale dell’Umanità

Santo Domingo - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Santo Domingo: centro storico coloniale Patrimonio mondiale dell’Umanità

Affacciata sul Mar dei Caraibi alla foce del fiume Ozama sul versante sud della Repubblica Dominicana sull’Isola di Hispaniola (Grandi Antille), l’animata capitale cosmopolita Santo Domingo è la meta turistica più visitata per il centro storico in architettura coloniale – dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1990 –, ricco di magnifici palazzi, chiese, monumenti, musei.

Tracciata nel nucleo originario sia del primo insediamento europeo, sia del dominio coloniale spagnolo nel Nuovo Mondo all’inizio del ‘500, la strada lastricata più antica, Calle de las Damas, è sede di splendide case coloniali e della fortezza di Ozama, la prima edificata nelle Americhe. Proseguendo, si incontra piazza dell’Hispanidad dove è situato, in posizione dominante sul porto della città, l’Alcazar de Colon, magnifico palazzo in stile gotico-rinascimentale un tempo residenza del Viceré delle Indie Don Diego Colón (figlio di Cristoforo Colombo), dichiarato Monumento Nazionale e destinato al museo più visitato nella Repubblica Dominicana. Il Faro a Colón, costruito nel ’92 per commemorare il 500° anniversario della scoperta dell’America, è un mausoleo che ospita i resti di Cristoforo Colombo e un museo dedicato all’America Latina. Le spoglie dei personaggi più autorevoli nella storia della Repubblica Dominicana sono riposte nel Panteon Nacional (Panteón de la Patria), mausoleo ospitato in uno degli ultimi edifici costruiti dagli spagnoli nella nazione a metà ‘700, all’epoca chiesa dell’ordine dei Gesuiti.

In Calle El Conde, l’unica via pedonale in città, si possono vedere i più antichi edifici di cemento in Art Deco e, di fronte al parco Colombo, la cattedrale di Santa Maria La Menor (Catedral Primada de América) in stile gotico-plateresco, il primo duomo costruito in America.

Il Teatro nazionale e numerosi musei sono raggruppati nel quartiere centro culturale. Merita una visita il vivace rione popolare intorno a via Mella, dove nel Mercado Modelo (nei pressi del parco dell’Indipendenzai e di Calle Conde) si può trovare un assortimento di prodotti di artigianato dominicano, spiega Press Tours.

pulsante creazione viaggio

  • Seguici su :

5 Comments
  • Press Tours blog
    Posted at 10:52h, 09 gennaio

    […] e nei Caraibi si svolgerà lungo le strade di La Vega – nel centro dell’isola, 125 km da Santo Domingo – a partire dal 24 gennaio e proseguirà ogni domenica di febbraio con il migliore spettacolo […]

  • REPUBBLICA DOMINICANA: SFILATE IN MASCHERA DI CARNEVALE (FEBBRAIO-INIZIO MARZO 2013) « iviaggidisale
    Posted at 14:42h, 11 gennaio

    […] e nei Caraibi si svolgerà lungo le strade di La Vega – nel centro dell’isola, 125 km da Santo Domingo – a partire dal 24 gennaio e proseguirà ogni domenica di febbraio con il migliore spettacolo […]

  • Repubblica Dominicana: Parque Nacional Submarino La Caleta | Press Tours blog
    Posted at 09:57h, 12 luglio

    […] insenatura dalle acque chiare e limpide del Mar dei Caraibi a circa 20 km ad est della città di Santo Domingo, a un quarto d’ora su lancia veloce dalla città di Boca Chica, a 2 km dall’aeroporto […]

  • Festival del Merengue y Ritmos Caribeños: 2-3 agosto 2013, Santo Domingo (Repubblica Dominicana) | Press Tours blog
    Posted at 10:16h, 22 luglio

    […] del Festival del Merengue y Ritmos Caribeños, sarà indimenticabile per dominicani e turisti a Santo Domingo la festa da ballo a cielo aperto al ritmo dei trascinanti ritmi caraibici. Le coppie balleranno in […]

  • 2ª Brillante Navidad a Santo Domingo | Press Tours Blog
    Posted at 10:01h, 22 dicembre

    […] scorso da tutta la Repubblica Dominicana e dall’estero per ammirare la Brillante Navidad a Santo Domingo, spiega Press […]

Post A Comment