Okahandja: storica cittadina tradizionale tra le più antiche in Namibia

Namibia di Scirocco tours by Press Tours deserto

Okahandja: storica cittadina tradizionale tra le più antiche in Namibia

Okahandja è una cittadina storica e uno dei più antichi insediamenti in Namibia (Africa). Okahandja è rimasta tradizionale, senza semafori, al centro della regione nord-orientale di Otjozondjupa (che per un tratto confina con il Distetto del Nord-Ovest del Botswana). A 70 km a nord della capitale Windhoek, la cittadina di Okahandja è situata sulla strada verso il nord e verso la costa dell’ovest della Namibia. E’ raggiungibile percorrendo le strade B1 e la B2 verso Swakopmund.

Una forte attrazione turistica è rappresentata dai grandi mercati all’aperto di artigianato artistico in legno. Sono allestiti lungo la strada principale ai due ingressi di Okahandja e nel centro città, spiega Scirocco Tours by Press Tours. Le centinaia di bancarelle di solito sono costruite in lamiere ondulate, tavole di legno e fogli di plastica. I manufatti in legno e paglia rivenduti sono opera di abili intagliatori e scultori del nord (Caprivi, Owamboland, ecc.) riuniti in cooperativa. Tra le lavorazioni a mano si trovano souvenir in legno (alte giraffe, ippopotami, serpenti, maschere tribali, ciotole, ecc.) per turisti di passaggio, curiosità varie e diverse imbarcazioni della Namibia sub-sahariana.

Okahandja in lingua tribale locale Herero (Otjiherero) significa ‘luogo dove due fiumi si incontrano’ in riferimento all’Okakango e all’Okamita che fluiscono soltanto durante la stagione estiva. Nel 1840 insediamento del gruppo etnico degli Herero, Okahandja è rimasta il centro amministrativo tribale di questo popolo, secondo gruppo più numeroso in Namibia, stanziato nel nord-est della regione. Oggi la cittadina è un centro agricolo e di allevamento di bovini diventato di importanza storico-culturale, industriale e commerciale. Lungo le strade rimangono edifici dei primi del ‘900 e il vecchio forte in rovina che, dal 1894, fu sede della stazione di polizia.

Ad Okahandja si trova la più antica costruzione in Namibia: la Chiesa della Missione Renana, Monumento nazionale dal 1975 come il retrostante cimitero. La Chiesa fu innalzata in mattoni dai missionari tedeschi nel 1872, consacrata nel 1876 e restò in attività fino al 1952. I missionari, primi coloni europei inviati in loco nel 1844, avevano fondato qui una scuola e l’edificio della missione nel 1872. Nel cimitero sono sepolti missionari e civili, compresi membri e leader della comunità Herero convertiti al cristianesimo.

Per commemorare gli antenati Herero sepolti a Okahandja, il tradizionale Festival Herero si svolge l’ultima Domenica di ogni mese di agosto. La data è stata designata in memoria del 23 agosto 1923, quando fu restituita alla cittadina la salma dell’eroe nazionale Samuel Maharero, capo supremo del popolo Herero nell’Africa Tedesca del Sudovest (oggi Namibia), colonia dell’impero tedesco. Durante il festival, donne e uomini Herero sfilano in parata dal luogo di sepoltura cittadino fino al lato opposto della strada principale per Windhoek per concludere i festeggiamenti con un grandioso banchetto tribale. Le donne in sfilata indossando colorati e voluminosi abiti in stile vittoriano e il copricapo tipico forgiato a corna come quelle del bestiame. Anche a cavallo, unità delle organizzazioni paramilitari e i loro capi sfilano in alta uniforme beige.

Namibia di Scirocco tours by Press Tours deserto

Visita a Okahandja durante due tour di Scirocco Tours by Press Tours:

Splendid Namibia
Partenza a date fisse da Windhoek (Namibia)

Namibia Highlights

Richiedi un preventivo personalizzato

Scirocco Tours by Press Tours

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment