fbpx

Dambulla (Sri Lanka): complesso di templi rupestri Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Dambulla - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Dambulla (Sri Lanka): complesso di templi rupestri Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Dambulla è la città con il complesso di templi rupestri più maestosi, meglio conservati nello Stato insulare dello Sri Lanka nell’Oceano Indiano in Asia. Designato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1991, l’importante Tempio d’oro (Tempio Reale o Tempio delle grotte) è un santuario buddista e monastero su una collina panoramica nell’area sud di Dambulla nel Distretto di Matale della Provincia Centrale dell’isola dello Sri Lanka.

A 72 km a nord della città capoluogo regionale Kandy ed a 148 km a nord-est dell’ex-capitale Colombo, l’antico Tempio d’oro nelle grotte è un sito sacro dal I secolo a.C. visitato per pellegrinaggio buddista e indù oltre che per interesse turistico. Il Tempio delle grotte custodisce una straordinaria collezione di opere di arte religiosa (esemplare in Sri Lanka, nel sud e nel sud-est dell’Asia) comprendente la più vasta superficie dipinta nell’antichità sul pianeta. Il complesso di 5 grotte separate, trasformate in 5 santuari, fu scavato alla base di un’imponente roccia sporgente sopraelevata di un centinaio di metri all’epoca dei regni di Anuradhapura (I a.C.-X secolo) e di Polonnaruwa (secoli XI-XIII). In origine luogo di meditazione di monaci buddisti esposti alle intemperie, nel 103 a.C. le grotte diventarono il nascondiglio di re Valagamba (Vattagamini Abhaya) di Anuradhapura per 14 anni dopo la sconfitta subita da truppe di indiani Tamil invasori dal sud nel 103 a.C. Appena riconquistato il trono, re Valagamba fece scavare un canaletto di scolo piovano tra le rocce del suo rifugio per proteggerne i monaci all’interno e costruire un tempio nella roccia in segno di gratitudine per l’ospitalità ricevuta. In diverse epoche successive, il santuario fu abbellito dai regnanti successivi con statue e pitture artistiche singalesi differenti per stili e tematiche.

Tra le oltre 80 grotte della zona abitata dal III secolo a.C., come attestato anche dalla necropoli di Ibbankatuwa a 5 km da Dhambulla, l’attrazione principale è il venerato complesso del Tempio d’oro che ininterrottamente da secoli è un monastero di monaci buddisti, spiega Scirocco Tours by Press Tours SpA. Il Tempio è adornato da 2.100 m² di pitture a colori vivaci a muro ed a soffitto che, tra fiori e motivi geometrici, raffigurano Buddha e la sua vita, battaglie ed eventi storici dello Sri Lanka. La collezione di statue ne include 153 di diverse dimensioni (fino a 15 metri di altezza) che rappresentano Buddha in pose differenti (seduto, sdraiato, in piedi), mentre 3 riguardano re dello Sri Lanka e 4 dei o divinità come le indù Viṣṇu e Ganesh. Dopo la stupa costruita nel V secolo, al Tempio furono aggiunte statue delle divinità induiste quando l’induismo si diffuse in Sri Lanka nel XII secolo e vennero schermate le grotte con muri di mattoni. Inserite la maggior parte delle opere di arte religiosa, la veranda e il porticato esterno nel XVIII secolo, fu scoperta un’altra grotta nel XIX secolo a.C. e restaurate le altre. Nel XX secolo è stato ricostruito il porticato, sono stati eseguiti restauri per intervento dell’UNESCO e aggiunta l’illuminazione.

 

Offerta di Scirocco Tours by Press Tours SpA

Tour Speciale Sri Lanka: l’Isola Risplendente 2014

Partenze giornaliere garantite con voli di linea dalle principali città italiane

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment