Parco Archeologico Al Baleed (Oman): Patrimonio UNESCO a Salalah nel Dhofar

Salalah (Oman) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Parco Archeologico Al Baleed (Oman): Patrimonio UNESCO a Salalah nel Dhofar

Il Parco Archeologico Al Baleed (Al Balid) è stato istituito nel 2003 nel quartiere periferico di Al Haffa a 12 km verso sud-est dalla città di Salalah nel Governatorato di Dhofar del Sultanato dell’Oman. Nel Parco archeologico più storico sulla Penisola Arabica sono protette e aperte al pubblico dal 2010 le rovine dell’epoca romana e del periodo islamico della città portuale antica e medievale fortificata nella regione del Golfo Persico. Compreso nell’area della Terra dell’Incenso, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 2000 per interesse culturale e naturalistico, il sito archeologico è affacciato sulle rive della laguna di Khawr Al Baleed. Ai giorni nostri, questa riserva naturale nazionale è separata dall’Oceano Indiano da una striscia di spiaggia ombreggiata da palme lungo la costa orientale dell’Oman. Rilevato negli anni ’30, scoperto in parte da scavi ancora in corso iniziati negli anni ’50, il sito di Al Baleed è un’attrazione interessante per turismo culturale, in particolare molto visitata da chi sopraggiunge a Salalah e nel Dhofar.

Nell’arido paesaggio a basse colline, un percorso di oltre due chilometri conduce nell’area dove sono state scoperte la Cittadella con le fondazioni delle mura di pietra estese verso est e con la Grande Moschea a sud, dimore residenziali, un ampio cimitero, parti di colonne e frammenti di pietra.Circondata su tre lati da una piattaforma esterna, la Grande Moschea aveva un cortile interno e un minareto alto 4 metri. Il tetto era sostenuto da 144 colonne a sezione ortogonale che circondavano la sala di preghiera principale. L’imponente agglomerato del forte di Al Baleed con un grande cortile era costituito da tre torri circolari e altre minori a sezione semicircolare. A ovest del forte, le mura di pietra racchiudevano la Cittadella.Oman

Il centro abitato denominato Zafar nel 2000 a.C. fu costruito in posizione strategica elevata su un tratto di spiaggia lungo la laguna di Khawr Al Baleed, difesa naturale a nord sul Mare Arabico. Come città di Al Baleed (all’origine di Salalah) si sviluppò grazie al porto naturale più trafficato nel Mar Arabico. La città medievale di pianta urbanistica rettangolare era protetta da una cinta muraria con quattro porte d’accesso circondata un fossato, ma fu ricostruita più volte dal X secolo. Con un porto tra i più grandi sull’Oceano Indiano, l’opulente centro mercantile di Al Baleed esportò soprattutto resina di incenso oltre a merci varie in Mesopotamia, Egitto, Persia, Paesi sul Mar Mediterraneo, in Cina e nell’Asia orientale. La città cadde in decadenza alla fine del ‘400 per la perdita del predominio commerciale passato in mano ai portoghesi e ad altre nuove potenze marittime che seguirono altre rotte.

 

Proposta di Press Tours:
Combinato Tour Favoloso Oman più estensione a Muscat o Salalah

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment