fbpx

Klongs di Bangkok (Thailandia): canali navigabili nella Venezia d’Oriente

Bangkok (Thailandia) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Klongs di Bangkok (Thailandia): canali navigabili nella Venezia d’Oriente

La fitta rete di canali navigabili (klongs) del fiume Chao Phraya attraverso e intorno alla città di Bangkok, capitale della Thailandia, furono all’origine dell’appellativo della città di ‘Venezia d’Oriente’. Navigando in barca lungo i khlongs si può conoscere il suggestivo scenario architettonico e socio-culturale della parte storica di Bangkok rimasta tradizionale. I khlongs di maggiore dimensione sono rimasti nell’area di Thonburi, sito storico del nucleo originario di Bangkok fondato sulla riva occidentale del fiume Chao Phraya di fronte all’odierna capitale moderna. Fino all’accorpamento con Bangkok nel 1971, Thonburi fu una città e provincia autonoma. Nel centro di Bangkok, il servizio di trasporto pubblico fluviale impiega veloci imbarcazioni a motore (long-tail) per navigare il Khlong Saen Saeb.

canoebangkokNella metropoli moderna di Bangkok, una parte di comunità vive sulle sponde dei klongs trafficati da imbarcazioni a motore adibite a trasporto pubblico, di persone e di merce, ed a rivendita nei mercati galleggianti temporanei. Da diversi moli salpano imbarcazioni dirette ai canali periferici per consentire ai turisti di osservare e fotografare da bordo scorci dell’abitato con negozi, ristoranti, scuole, numerosi templi tra la vegetazione ripuale. I visitatori hanno così modo di conoscere lo stile di vita sulle rive del fiume: persone affaccendate, venditori ambulanti di merce varia (frutta, verdura, bevande, cibo espresso cucinato alla griglia) nei mercati galleggianti e bambini che giocano. Le case in legno in stile tradizionale thailandese sono su costruite su palafitte in riva al fiume. Capanne più modeste sono intervallate a eleganti e perfettamente ristrutturate dimore in teak.

A 35 chilometri dalla foce del fiume Chao Phraya nel Mar Cinese Meridionale, il primo breve canale artificiale fu scavato nel 1542. Altre diramazioni artificiali del fiume furono scavate nel 1792 per volere di re Rama I, all’inizio del suo regno durato fino al 1809. Questo avvenne dopo avere spostato la capitale della Thailandia dalla città di Ayutthaya all’Isola di Rattanakosin, sulla riva destra opposta del fiume Chao Phraya. In seguito allo sviluppo della città, il sistema di canali fu progressivamente ampliato tra la metà e la fine dell’800 per abbreviare i tempi di collegamento e di trasporto a Bangkok. I klongs del fiume Chao Phraya, il maggiore in Thailandia e uno dei più grandi sulla penisola dell’Indocina e in Asia, navigabile per 130 km, furono utilizzati a lungo come esclusiva via di collegamento. A fine ‘800, a Bangkok furono interrati numerosi canali secondari per costruire una rete stradale.

Bangkok di notte

Offerta di Scirocco Tours by Press Tours:

Estate in Thailandia – Bangkok + Koh Samui
Partenze giornaliere con voli di linea dai principali aeroporti italiani

Proposta di Scirocco Tours by Press Tours:

Tour Bangkok Discovery

Fai il tuo preventivo direttamente sul nostro sito

pulsante creazione viaggio

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment