Omaruru (Namibia): verde cittadina storica e moderna centrale nella regione di Erongo

Namibia - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Omaruru (Namibia): verde cittadina storica e moderna centrale nella regione di Erongo

Omaruru è una cittadina storica e moderna in posizione centrale nella regione di sulla costa occidentale della Namibia. A est del Monte Erongo, un alto blocco granitico intrusivo, nel 1909 Omaruru fu la prima città riconosciuta ufficialmente in Namibia. La cittadina è attraversata dalla strada principale (Wilhelm Zeraua Road) parallela al fiume Omaruru dal largo letto di solito asciutto punteggiato di cespugli. Per la presenza di falde acquifere, Omaruru è costellata di lussureggianti alberi di acacia. Fermata della ferrovia Trans-Namib, Omaruru è situata 65 km a nord della cittadina di Karibib lungo la strada asfaltata principale tra le città di Swakopmund e di Otjiwarongo ed a 208 km a nord-ovest dalla capitale Windhoek.

Con moderni negozi, bar, ristoranti, Omaruru è uno storico centro di raccolta della produzione agricola e lattiero-casearia delle fattorie circostanti avviate a fine secolo scorso da coloni tedeschi. Oltre agli allevamenti di bestiame, i vigneti nei dintorni di Omaruru lungo le fertili rive del fiume consentono una produzione vinicola tra le tre presenti in Namibia e l’unica di liquori. Un decennio fa, in città è stata avviata una nuova manifattura artistica e artigianale. Sculture in legno vengono intagliate in enormi radici di alberi per raffigurare tipici animali e uccelli africani (elefanti, giraffe, facoceri).Windhoek Namibia

In origine la zona dell’odierna Omaruru fu abitata da una comunità di popolazione indigena Damara di origine bantu. Nel 1867 una tribù del popolo Herero occidentale del gruppo etnico bantu guidata dal capo Wilhelm Zeraua scese dall’area di Kaokoland (Kaokoveld) della Namibia settentrionale e si stabilì sulla riva destra del fiume Omaruru. Nel 1870 il missionario evangelico luterano Gottlieb Viehe proveniente da Otjimbingwe fondò una missione con una chiesa consacrata nel 1873. Tradusse il Nuovo Testamento dal tedesco alla lingua Herero e riuscì a convertire molti Herero, compreso il loro capo Wilhelm Zeraua, poco prima di morire nel 1876. Dismessa dagli anni ’40, la missione fu acquistata nel 1984 dal Comune di Omaruru, dichiarata monumento nazionale nel 1986 e restaurata nel 1990. L’edificio ospita il Museo di Omaruru dedicato alla storia delle origini della cittadina con l’esposizione di antichi reperti, attrezzi agricoli originali, arredamenti originali, fotografie dei primi missionari e testi.

Alla periferia meridionale della città, la Franke Tower costruita nel 1908 in onore del Comandante tedesco Victor Franke e l’adiacente campo di battaglia sono due monumenti nazionali. Alla guida di truppe dell’esercito coloniale tedesco, nel 1904 il Comandante Franke aveva liberato la città dall’assedio di guerrieri del popolo Herero in rivolta.

L’ultimo fine settimana antecedente il 10 ottobre di ogni anno si riuscono appartenenti alla popolazione Herero per commemorare uno dei loro capi storici, Wilhelm Zeraua. In processione solenne raggiungono il cimitero vicino alla chiesa per visitare la tomba di Zeraua, il primo Herero sepolto in una bara.

Offerta di Scirocco Tours by Press Tours:

Tour Speciale Namibia: Tour Best of Namibia – fino a Ottobre 2015
Partenza a date fisse con un minimo di 2 partecipanti

Richiedi un preventivo personalizzato

Scirocco Tours by Press Tours

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment