Ek Balam (Messico): sito archeologico precolombiano Maya nello Yucatan

Messico - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Ek Balam (Messico): sito archeologico precolombiano Maya nello Yucatan

Ek Balam è un sito archeologico precolombiano Maya con strutture in pietra in straordinario stato di conservazione nel nord dello Stato federato dello Yucatán in Messico. A un paio di chilometri dal villaggio rurale di Ek Balam (‘Giaguaro nero’ in lingua maya yucateca), dalla metà degli anni ‘90 sono in corso gli scavi archeologici nel sito Maya in gran parte ancora coperto di vegetazione a 28 km a nord di Valladolid. Anche se il primo insediamento potrebbe risalire al 100 a.C., le differenti fasi di costruzione degli edifici monumentali attestano che la città Maya di Ek Balam raggiunse il massimo splendore tra il 700 d.C. e il 1200.

Diventato un grande centro religioso, politico, economico, Ek Balam approntò una rete stradale con ampie vie dritte lastricate per commerciare con le altre città della regione. Nel complesso mondo Maya, l’opulenta Ek Balam si distinse per sviluppo culturale, artistico, tecnologico. In particolare, lo stile pittorico murale con motivi colorati anche su soffitti a volta e archi risulta tra i più espressivi e raffinati di cultura Maya. Le figure dipinte a muro come decorazione rappresentavano divinità, esseri mitici, umani e animali. Ek Balam fu uno dei pochi insediamenti Maya ancora popolati all’arrivo degli spagnoli conquistatori.

Ek Balam Messico

Nel sito archeologico di Ek Balam sono state scoperte 45 strutture circondate da tre muraglie concentriche di pietra, mentre una quarta è posta attorno ai centrali edifici residenziali della classe dirigente. Percorrendo l’antica strada di accesso alla città e superato un arco in pietra si arriva nella grande piazza principale circondata da strutture imponenti. Sul lato nord, tra templi cerimoniali e il campo del gioco della palla predomina l’edificio più maestoso per dimensione e complessità di architettura nell’ambito del sito. Tra le principali costruzioni Maya nello Yucatán. L’Acropolis (Struttura 1 o Torre) a sei livelli innalzati in periodi diversi è decorata con affreschi e sculture con motivi della simbologia Maya. Suddivisa in una serie di stanzette collegate da passaggi e scale a diversi livelli, l’Acropolis custodisce la magnifica tomba di re Ukit Kan Le’k Tok’ in ottimo stato conservativo, ma ai giorni nostri viene protetta da una copertura di foglie essiccate di albero di palma. Dietro a una porta circondata da sculture di zanne delle fauci spalancate di un giaguaro, straordinarie per la cultura Maya, la tomba è adornata da una profusione di offerte preziose anche in giada e madreperla. A parete è stato scoperto un glifo Maya in stucco dipinto quale emblema di Ek Balam, l’unico nel nord dello Yucatán. Sul retro dell’Acropoli sono situati i serbatoi per raccogliere l’acqua piovana, unica fonte idrica per i cittadini. Mentre il lato sud della piazza è occupato dal Palazzo Ovale affiancato dalle Piramidi Gemelle, il sito è disseminato di lapidi e sculture su blocchi di pietra con incisioni raffiguranti giaguari, sovrani e influenti personalità cittadine dell’epoca.

pulsante prenota su Press Tours
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment