British Virgin Islands la storia dell’arcipelago si cela sotto la superficie del mare

immersioni alle BVI

British Virgin Islands la storia dell’arcipelago si cela sotto la superficie del mare

Il richiamo delle Isole Vergini Britanniche è particolarmente irresistibile per i sub che amano andare a caccia di relitti, antiche navi che riposano adagiate sui fondali dell’arcipelago, molte delle quali visibili anche a profondità modeste.

 Il punto migliore per andare in esplorazione di questi reperti è il Parco Marino Nazionale delle Isole Vergini Britanniche, il più famoso sito diving delle BVI nonché il miglior sito di immersione di tutti i Caraibi a parere dei divers più esperti.

Situato tra le isole di Salt Island e Dead Chest, a sud del Sir Francis Drake Channel, è anche noto come Rhone National Marine Park, dal nome della nave cargo inabissatasi durante una tempesta nel 1867, portando con sè le 125 persone che si trovavano a bordo.
Pur essendo diviso in due parti, questo relitto, lungo 95 metri, è ancora praticamente intatto: si possono ammirare il ponte, parti dell’equipaggiamento, il motore a vapore e l’elica. Il sito, inoltre, brulica di vita marina tipica della barriera corallina: miriadi di pesci, coralli e alghe marine colorano ogni immersione, rendendola un’esperienza ancor più indimenticabile.

Altri siti per immersioni mozzafiato all’interno del Parco Marino Nazionale sono il Rhone Reef, il Blonde Rock e Painted Walls.

Oltre al Rhone National Marine Park, sono presenti numerosi altri siti con relitti giacenti sul fondo del Mar dei Caraibi: per i sub alle prime armi, si consigliano aree di immersione a basse profondità come il Wreck Alley (sito che custodisce ben tre relitti: Marie L, Pat, e Beata), o il Fearless, al largo di Peter Island.immersioni alle BVI

I più esperti, invece, possono osservare il relitto del Rokus, al largo della punta a sud-est di Anegada, o il Chikuzen, al largo dell’East End di Tortola, dove sono presenti i resti dello scafo di acciaio di una nave frigorifera.

Un acquario a cielo aperto, anche senza la presenza di relitti da esplorare, le BVI offrono location incantevoli per gli amanti delle avventure sottomorarine, come le grotte di Norman Island, che hanno ispirato il loro fascino lo scrittore Louis Stevenson.
Nella Joe’s Cave, una grotta sottomarina a West Dog Island, i sub possono nuotare fianco a fianco con cernie giganti, pesci aquila e branchi di pesci vetro.
A The Chimney, sulla Great Dog Island, vicino a Virgin Gorda, si possono ammirare un arco di corallo e una gola coperti da una varietà di spugne di mare e coralli, inclusi i rarissimi coralli bianchi. Immergendosi si possono ammirare crepacci e insenature che si perdono negli abissi fino a 30 metri di profondità, incontrare pesci argento,  ricciole,  tartarughe e squali, mentre si ascolta il canto delle balene.

immersioni alle BVI

Per informazioni e preventivi mi rimandiamo al sito Press Tours

pulsante prenota su Press Tours

 
Ringraziamo per le informazioni  sulle BVI e sui migliori siti di immersione  www.bvitourism.it.

 

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment