Tra leggenda e storia: i templi di Borobudur e Prambanan

Templi Giava Prambanan

Tra leggenda e storia: i templi di Borobudur e Prambanan

Il mondo è sempre più chiassoso, per cui fate quello che artisti e viaggiatori fanno da cent’anni: arrivate in un posto e rimanete ammaliati dalla grazia e dalle culture che vi hanno vissuto!Il complesso di templi Buddisti e Induisti di Borobudur e Prambanan è sicuramente uno dei siti ‘religiosi’ più conosciuti e più magici dell’intera isola di Giava, Indonesia.

Visionare un tempio di un’altra religione comporta l’immergersi nella cultura locale e spirituale (non è indispensabile esser nati cinesi per gustare i noodles!!!)

Borobudur e Prambanan sono gli esempi di come una cultura millenaria orientale possa entrarti dentro.

Per visitare i due complessi tappa obbligata è la città di Yogyakarta, cittadina tipica orientale caotica e afosa, ma meritano una piccola visita le vie dello street market; consiglio l’uso del tuk tuk, comodi economici e simpatici.

Cercate di arrivare al complesso dei templi buddisti di Borobudur abbastanza presto, c’è poca ombra e il sole è molto caldo. L’alba o il tramonto sono i momenti della giornata in cui questo sito diviene più magico.Templi indonesia foto Alessia

Borobudur sorge a circa 40 km a nordovest di Yogyakarta, grande monumento architettonico dedicato al Buddha.
Oggi incluso tra i siti Patrimonio dell’Unesco.

La forma del complesso ricorda quella di un fiore di loto, fatto di scale che salgono alle stupe superiori; ed è la chiara metafora del cammino verso l’illuminazione’ spirituale. Scalino dopo scalino, vi sembrerà di arrivare fino al cielo, così quasi da staccare i piedi da terra e schiarire i pensieri.

Templi Giava
Fermatevi e posate la macchina foto per un istante. Spesso si ‘perde’ tempo con la giusta inquadratura invece che con quello che si vive sul momento. Giratevi verso la statua del Buddha, guardate a Nord e chiudete gli occhi.

Il complesso di Prambanan, anch’esso di larga fama, dedicato al culto di Shiva segna la fioritura della cultura Indù su Giava. Tappa da fare da Yogi, appena a 17 Km e raggiungibile oltre che in taxi e bus, anche in bici: sicuramente il modo più economico e piacevole, ma… più lungo.

Templi Giava Prambanan

Il complesso di Prambanan sorge a pochi chilometri dal suo ‘gemello’, non per storia e cultura, ma per fama, di Borobudur.
È uno dei siti induisti più grandi dell’intera Indonesia. Avvolto da un’intrigante leggenda, narra di un Principe che per amore volle sposare una Principessa, ma lei accettò solo ad una condizione: l’uomo avrebbe dovuto costruire 1000 templi in una sola notte! Il principe con l’aiuto degli spiriti riuscì a costruire 999 templi, ma prima dell’alba la principessa lo ingannò e ordinò di accendere il fuoco per far cantare i galli prima del sorgere del sole…l’amore dell’uomo era stato ingannato e la sua furia trasformò in pietra la Principessa che divenne così il millesimo tempio.

Nel viaggio verso questi luoghi segnati dall’Induismo l’unico consiglio che dovrebbe esserci scritto all’ingresso e sulle guide di viaggio dovrebbe essere: ‘Troverai la via. Ma prima perditi.’ Dedicare un pomeriggio afoso alla visita di questo intenso complesso richiederà sicuramente voglia e dedizione, e un pizzico di immaginazione per tornare tra l’ VIII e X secolo d.c.

Per informazioni e preventivi sito Press Tours

pulsante prenota su Press Tours

Diario del viaggio di Alessia D’Agostini, collega Press Tours del booking Oriente, Indonesia 2015 Isola di Giava

 

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment