Santa Rosalia (Messico): cittadina coloniale francese Monumento storico statale

Messico - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Santa Rosalia (Messico): cittadina coloniale francese Monumento storico statale

Santa Rosalía è la cittadina portuale in stile coloniale francese capoluogo del Comune di Mulegé e dal 1984 Monumento storico statale dello Stato federato della Bassa California del Sud in Messico. Storica cittadina mineraria situata sulla costa affacciata sul Golfo di California (aree e isole bene naturale protetto dall’UNESCO dal 2005 quale Patrimonio dell’Umanità) al centro della penisola di Baja California nel nord dello Stato federato della Bassa California del Sud. Santa Rosalía è attraente per il paesaggio marino, per praticare sport acquatici (in particolare la pesca), per gli edifici in stile architettonico coloniale francese (come lo storico quartiere residenziale di Mesa Francia).

Progettata dall’ingegnere francese Gustave Eiffel nel 1884, nel 1897 fu costruita la Chiesa di Santa Barbara utilizzando ferro zincato per le vetrate artistiche, lampadari importati dall’Europa e una pala d’altare in stile gotico. Il Museo de Historia de la Minería de Santa Rosalía conserva ed espone attrezzature e arredamento originali dell’epoca oltre alla piccola locomotiva che fu utilizzata in miniera.

La cittadina di Santa Rosalía è distante 62 km di guida da Mulegé percorrendo verso nord la lunghissima Carretera Federal 1 (Carretera Transpeninsular Benito Juárez) tra le città di Cabo San Lucas e Tijuana. Santa Rosalía è collegata con un traghetto regolare con la città di Guaymas nello Stato federato di Sonora, all’estremità opposta del Golfo di California. L’aeroporto internazionale più vicino è quello della città di Loreto a 197 km a sud.

Baja California Messico

Non è documentata la scelta della denominazione dell’insediamento quale Santa Rosalía in quanto la preesistente Misión de Santa Rosalía di Mulegé fondata nel 1705 dal padre gesuita Juan de Basaldua all’epoca era distante un centinaio di chilometri verso sud. In precedenza, nel 1701 il padre gesuita Juan Maria de Salvatierra esplorò la regione mentre, nel 1539, il navigatore spagnolo Francisco de Ulloa era stato il primo europeo a visitare le coste del Golfo della California.

Nel 1884 la città di Santa Rosalía fu fondata dalla società francese El Boleo per sfruttare le miniere di rame in zona fino alla chiusura nel 1954 nell’errata convinzione dell’esaurimento del deposito. All’epoca, dal presidente del Messico Porfirio Diaz, la El Boleo S.A. aveva ottenuto in concessione il distretto minerario denominato Minero Santa Agueda tra Santa Rosalía e Mulegé con l’esenzione dei dazi doganali delle loro navi per cinquant’anni in cambio della costruzione della cittadina. In accordo con il generale Olachea Agustin Aviles, governatore dello Stato della Bassa California del Sud dal 1946 al 1956, la società statale messicana Compañía Minera Santa Rosalía (CMSRSA) riprese l’attività nello stabilimento di El Boleo credendo invano di supportare la grave crisi economica della comunità di Santa Rosalía. L’estrazione di minerali di bassa qualità e la loro lavorazione con tecniche di tecnologia industriale rimasta arretrata resero l’investimento non proficuo costringendo a terminare l’attività di estrazione nel 1972 e alla definitiva chiusura della miniera nel 1980. Dopo anni di studi di fattibilità, la società canadese Baja Mining riaprì il complesso di El Boleo e iniziò i lavori di ammordenamento nel 2010 per estarre rame, cobalto, zinco e manganese. La maggior parte delle quote di proprietà della Minera y Metallurgica del Boleo (MMB) furono acquisite dal consorzio coreano guidato dall’impresa Korea Resources Corporation (KORES) ottenendo la prima produzione di rame nel 2015.

Proposta Messico 2017 di Press Tours:

Hotels & Drive – Bassa California

pulsante prenota su Press Tours
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment