Sancti Spíritus (Cuba): città coloniale con Monumenti Nazionali e musei

Cuba macchine storiche

Sancti Spíritus (Cuba): città coloniale con Monumenti Nazionali e musei

Sancti Spíritus è la città coloniale capoluogo provinciale di interesse turistico per il centro storico con pregevoli edifici, monumenti e musei (Provinciale, Coloniale, Fundación de la Naturaleza y El Hombre, ecc.) nell’area centrale dell’isola di Cuba. Nella regione è diffusa la coltivazione e l’industria della lavorazione dello zucchero di canna e l’allevamento del bestiame.

La città di Sancti Spíritus, di epoca coloniale nell’impianto urbanistico e nello stile architettonico, fu una delle sette fondate dagli spagnoli a Cuba nel 1514. Sancti Spíritus fu fondata lungo le rive del fiume Tuinucú dal conquistatore spagnolo Diego Velázquez de Cuellar. Nel 1522 l’insediamento fu spostato nella sede attuale sulle rive del fiume Yayabo a circa 8 chilometri di distanza da quella originaria. Alla guida della conquista dell’isola dal 1511, Diego Velázquez de Cuellar fu nominato governatore di Cuba per conto della monarchia di Spagna fino all’anno del decesso nel 1524, eccetto due anni di sospensione dell’incarico.

Sancti Spiritus (Cuba) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)La città conserva un centro storico con edifici del Settecento e dell’Ottocento dichiarati Monumento Nazionale: in Plaza Honorato, la Chiesa Parrocchiale Maggiore dello Spirito Santo (Iglesia Parroquial Mayor del Espiritu Santo) costruita in legno nel 1522 e riedificata in pietra nel 1680 dopo saccheggi da parte dei pirati); palazzi pittoreschi in tinte pastello in Calle Llano acciottolata lungo il Puente Yayabo, l’unico a Cuba dal periodo coloniale. Ponte ad arcate sul fiume Yayabo tra i più antichi di Cuba, lungo 85 metri e ad altezza massima di 9 metri, fu costruito nel 1815 con mattoni di argilla ed ai giorni nostri resiste al traffico intenso. Nelle vicinanze, il restaurato Teatro Principale (1839) è il più antico di Cuba.

Nelle vicinanze si trova il Museo di Arte Coloniale (Museo de Arte Colonial) in un sontuoso edificio della seconda metà del Settecento, il primo elevato a due piani, trasformato in stile ottocentesco dai primi proprietari e ristrutturato di recente. Tra i migliori esempi di strutture in architettura coloniale a Sancti Spíritus, il palazzo della famiglia Iznaga (di origine basca, diventata una delle più opulente di Cuba) adibito ad ospitare parenti diventò di proprietà dello Stato nel 1961 dopo la fuga da Cuba dei proprietari in seguito alla rivoluzione di Fidel Castro. La ricchissima collezione di dipinti, di arredi in legno pregiato cubano, di arti decorative di varie manifatture internazionali è quasi completamente originale della famiglia Iznaga. Casa de la Guayabera è un complesso con un museo dedicato alla storia del modello di camicia bianca maschile da lavoro in agricoltura resa più pratica a due o quattro tasche dalle mogli di Sancti Spíritus.

Plaza Serafin Sanchez dalla parte centrale pedonale è sede della Casa de la Cultura, della Biblioteca Provincial Rubén Martínez Villena (1929) e di un grande centro commerciale governativo nella struttura di un ex hotel a tre piani.

A circa 300 km da Sancti Spíritus, Press Tours consiglia alcuni hotel affacciati sulla splendida spiaggia di Varadero: l’EXPLORAResort Sanctuary at Grand Memories (5 Stelle), l’EXPLORAResort Melià Las Antillas Bungalows & Resort (4 Stelle Superior), l’EXPLORAClub Be Live Turquesa Bungalows (4 Stelle) e l’EXPLORACafé Los Delfines (3 Stelle Superior).

Scopri le offerte vacanza di Press Tours

pulsante prenota su Press Tours
Foto: Giovanni Frenda
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment