fbpx

Edzna (Campeche, Messico): sito archeologico precolombiano Maya

Edzná (Campeche, Messico) - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)

Edzna (Campeche, Messico): sito archeologico precolombiano Maya

Edzná è il sito archeologico precolombiano considerato tra i più significativi per i progressi tecnologici e per l’avanzato sistema di opere idrauliche approntato dalla civiltà Maya nello Yucatán nello Stato federato di Campeche in Messico. Scoperto il sito archeologico all’inizio del ‘900, nel 1927 fu riconosciuto ufficialmente come Edzná, capitale regionale dei Maya. La restaurazione principale fu attuata tra il 1970 e il 1976. Nell’umido fondovalle di Edzná a 60 km a sud della capitale federale Campeche, è aperto a visite turistiche il sito archeologico della città Maya di circa 25 km² con oltre una ventina di rovine di edifici monumentali collegati da strade lastricate e da strutture.

Messico Campeche

Messico Campeche

Nella vasta piazza centrale (Gran Acropoli) quadrangolare di Edzná sorgono importanti edifici stupendi e templi in pietra calcarea, tra i quali il Palazzo dei Cinque Piani, una base piramidale a cinque gradoni su una piattaforma altissima con ampia vista panoramica sugli altri monumenti e sul paesaggio attorno; la Grande Casa (Nohochná) a scopo amministrativo; il Tempio del Sud (600-900 d.C.); il Tempio dei Mascheroni dedicato al dio Sole, adornato da maschere antropomorfe di stucco. In posizione ravvicinata, il basamento seminterrato della Piccola Acropoli (200 a.C.) di Edzná è sormontato da quattro edifici che formano un cortile centrale. I numerosi e maestosi edifici religiosi, amministrativi e residenziali attorno furono influenzati dagli stili architettonici Maya (Chenes, Petén, Puuc) tipici della regione.

A Edzná furono portati alla luce un campo per il Gioco della Palla, un anfiteatro e un complesso sistema di canali di drenaggio lunghi diversi chilometri e disposti a raggiera a partire dal centro città. Costruiti dagli Itzás (gli abitanti della vallata di Edzná) per risolvere il problema degli allagamenti durante il periodo delle piogge, gli ingegnosi canali navigabili furono sfruttati per trasportare merci e persone e per migliorare il livello di difesa dagli attacchi dall’esterno. Una serie di canali servirono come depositi artificiali per raccogliere, immagazzinare e distribuire l’acqua per irrigare il campi sottoposti a coltivazione intensiva, per pescare in abbondanza, per creare una diga innalzando muri di contenimento per ottenere un lago da una laguna.

Nell’insediamento umano fondato nel 400 a.C. nella valle arcuata a forma di ferro di cavallo, la società si organizzò sviluppando l’agricoltura come attività principale. La città di Edzná fiorì tra il 200 d.C. e il 900 d.C. (il periodo Classico secondo la cronologia tradizionale delle civiltà mesoamericane), secolo in cui fu invasa e saccheggiata. Edzná diventò un centro politico, economico e religioso soprattutto tra il 600 d.C. e il 1200, iniziò il declino attorno al 1000 e fu abbandonata nel 1500.

Press Tours consiglia il piccolo EXPLORAParadise El Fuerte Boutique Resort (4 Stelle) a gestione italiana affacciato sulla spiaggia di sabbia bianca nella località di Mahahual (a 455 km verso sud-est da Edzná) per una vacanza di ecoturismo in Messico.

foto da lla posada 40 canones Mahahual

Foto spiaggia di Mahahual Messico

Scopri le offerte vacanza di Press Tours

pulsante prenota su Press Tours
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment