16 cose di Aruba che vi sorprenderanno

Aruba tanti motivi per scegliere l'isola con Press Tours

16 cose di Aruba che vi sorprenderanno

Aruba ospita spiagge meravigliose e acque cristalline. Ma cos’altro sapete di Aruba? Scommettiamo che non conoscete queste 16 cose…

Aruba è una destinazione famosa in tutto il mondo per le sue spiagge bianche e il mare da favola, non è facile far parlare degli aspetti più autentici e curiosi che caratterizzano questa piccola Isola adagiata nel cuore dei Caraibi del Sud e costantemente baciata dal sole.

Aruba ospita distese di sabbia fine e palme accarezzate dal vento e se si è alla ricerca di un luogo dove rilassarsi e coccolarsi, Aruba è il posto giusto.

Ma cos’altro sapete di Aruba? Scommettiamo che non eravate a conoscenza di queste 16 curiosità…

1. Una delle popolazioni più variegate del mondo

Aruba caraibi foto di uomo

Non importa da dove vieni, è molto probabile che ad Aruba incontrerai qualcuno che parla la tua stessa lingua. La maggior parte della popolazione parla l’inglese, il tedesco e lo spagnolo, così come il papiamento, la lingua creola locale. Infatti questa nazione, di circa 100.000 abitanti, ospita oltre 90 nazionalità e gruppi etnici. Tra loro anche un numero consistente di europei, indiani, filippini e comunità cinesi, le cui tradizioni e culture vengono mantenute e celebrate sull’isola.

2. Il posto perfetto per mangiare cibo Indonesiano? Aruba!

Colonizzata dagli olandesi, la dieta di Aruba è stata fortemente influenzata da un’altra delle loro colonie: l’Indonesia. Piatti come baminasi gorenglumpia (la loro versione gigante degli involtini primavera), e delizie olandesi come le “bitterballen” (crocchette) sono all’ordine del giorno per gli isolani.
Abbinateli a una bottiglia di birra analcolica Malta per gustare una tipica colazione arubana!

3. Sull’Isola ci sono più di 300 ideogrammi preistorici da scoprire.

 

Gli antichi dipinti degli sciamani Caiquetio, che millenni fa hanno vissuto sull’isola di Aruba, sono ancora visibili in molte delle formazioni rocciose. In particolare, vale la pena ammirare i geroglifici nelle grotte di Fontein e Guadirikiri caves. In più, grazie alla sua particolare conformazione geografica, Aruba offre l’opportunità di fare arrampicata su roccia e speleologia.

4. In una giornata limpida, si riesce a vedere il Venezuela.

Aruba montagne

Aruba, nel punto di maggior vicinanza, dista solo 16 chilometri dalle coste del Venezuela. Per chi ha voglia di mettere alla prova la propria forma fisica, è possibile salire fin su in cima dell’Hooiberg, il terzo punto più alto di Aruba, da dove è possibile godere di una vista incredibile della penisola venezuelana di Paraguanà.
E’ possibile scorgere il Venezuela anche da Seroe Jamanota o dal Parco Nazionale Arikok, rispettivamente il più alto e il secondo punto più alto di Aruba, le cui “vette” posso essere raggiunte in 4×4.

5. Aruba è la capitale dei Caraibi dei relitti sottomarini.

Aruba diving foto di immersione

Appena fuori dalla costa, nella parte sottovento dell’isola, si trovano due relitti della Seconda Guerra mondiale: SS Antilla e SS Pedernales.
Ogni giorno, questi relitti vengono raggiunti da sub e barche da immersione che si avventurano alla scoperta di particolari formazioni coralline e della vivace vita sotto marina che si è sviluppata nei dintorni.
L’Antilla, il più grande e il più intatto tra i relitti dei Caraibi, è una nave tedesca che affondò nel 1940 dopo che la Germania invase l’Olanda.
Il Perdernales invece era una delle quattro petroliere silurate da un sottomarino tedesco nel 1942.

6. La piccola Aruba è famosa a livello internazionale per il Festival del Cinema.

Negli ultimi 5 anni, Aruba ha ospitato registi e appassionati di cinema di tutto il mondo, in occasione del Aruba International Film Festival. Se i prossimi AIFF saranno simili a quelli passati, molto probabilmente potrete incontrare gente del calibro di Jonathan Demme, regista premio Oscar del Silenzio degli Innocenti e di Philadelphia, Richard Gere e Kim Cattrall.

7. A piedi nudi sulle bianche spiagge di Aruba, anche a mezzogiorno.

Aruba spiaggia bianca

La straordinaria composizione di coralli e conchiglie incastonate nelle bianche e soffici spiagge di Aruba, fa sì che la sabbia si mantenga fresca anche nelle ore più calde della giornata. Ciò significa che è il luogo perfetto per lunghe passeggiate a piedi nudi lungo il litorale.

8. Per più di 80 anni, Aruba è stata pioniera della tecnologia per la depurazione dell’acqua.

Essendo un’isola desertica, Aruba non ha una grande disponibilità di acqua dolce. L’esplosione demografica, avvenuta grazie all’apertura della raffineria Lago nei primi anni ’30, ha portato allo sviluppo di Balashi, uno dei più grandi impianti di desalinizzazione del mondo. Nel corso dei decenni, gli ingegneri dell’isola hanno continuato a perfezionare il processo, fornendo ai residenti e a più di 1,5 milioni di visitatori all’anno, l’acqua potabile direttamente dal rubinetto. Il contenuto minerale è rigorosamente controllato e garantisce un sapore pulito. Tra i locali, un bicchiere ghiacciato di acqua di mare fresca e purificata viene chiamato “cocktail Balashi”!

9. Grazie ai costanti alisei, troverai sempre la tua strada.

Le brezze rinfrescanti che soffiano costantemente da nord-est hanno intagliato gli alberi divi-divi nativi in forme fantastiche che non hanno nulla da invidiare ai più artistici bonsai. Se volete esplorare le aree più remote dell’isola, un proverbio locale dice che “seguire la curva degli alberi divi-divi ti condurrà in città”, ed è assolutamente vero!

10. Il calcio la farà da padrona nella maggior parte dei paesi, ma ad Aruba comanda il baseball!

I giovani delle isole sono attivi sia nella Little League sia nella PONY League, e diversi giocatori di Aruba si sono contraddistinti per la loro bravura negli Stati Uniti: Sidney Ponson, Calvin Maduro, Eugene Kingsale e, forse il più famoso giocatore della major di Aruba, Xander Bogaerts. Naturalmente, in questo momento, la squadra preferita di Aruba è la Boston Red Sox. Quando i Boston Red Sox vinse le World Series nel 2013, l’intera isola e i suoi numerosi visitatori del New England festeggiarono quasi come se fosse una festa nazionale.

11. La miglior windsurfer freestyle femminile al mondo è Arubana.

Aruba alisei per windsurf

Negli ultimi 8 anni, Sarah-Quita Offringa non ha vinto solo il Campionato mondiale femminile di Windsurf, ma ha anche stabilito il record del PWA – da “donna più giovane a vincere una medaglia d’oro” a “donna più giovane a diventare campione del mondo” – rispetto a qualsiasi altra donna nella storia del windsurf professionale. Per essere onesti, Offringa è cresciuta in un luogo perfetto per il windsurf: i venti costanti e le acque calme rendono Aruba una destinazione famosa in tutto il mondo per il kitesurf.

12. Scoprite il lato più selvaggio di Aruba, incontrerete caprette, asini e struzzi.

Durante un tour lungo la costa Nord dell’isola di Aruba, è molto probabile che incontrerete asini o caprette allevati dagli isolani. Solitamente, la mandria viene lasciata al pascolo di giorno, per poi ritornare al suo recinto al tramonto. Ma Aruba ospita anche numerose caprette selvatiche e asini. La fondazione locale no-profit Salba Nos Burico nel santuario di Santa Lucia ha creato un luogo per il ricovero e l’assistenza di questi animali, un rifugio per asini selvatici malati e gravidi. Dal 2000, anno della sua apertura, il rifugio è stato di grande aiuto per una specie in via di estinzione.
Vuoi vedere anche gli struzzi? Dirigiti verso l’Aruba Ostrich Farm per conoscere circa 80 struzzi!

13. Qui, le vincite al gioco d’azzardo non sono tassate.

 

La cosa bella di vincere tanto nei casinò di Aruba? Poter portare a casa l’intera somma. L’isola non impone tasse sul gioco d’azzardo sia che si tratti del jackpot di Caribbean Poker, sia del gioco del lotto gestito dal governo. Naturalmente, il ritorno negli Stati Uniti o in Canada con grandi somme di denaro potrebbe attirare l’attenzione alle dogane.
Per questo in tanti hanno risolto il problema acquistando appartamenti in multiproprietà o condomini ad Aruba, il che significa che possono tornare sull’isola ogni anno. I casinò possono anche conservare al sicuro grosse vincite su un account, da dove i vincitori attingeranno al ritorno sull’isola, avendo la possibilità di mettere da parte “denaro pazzo” per le vacanze.

14.  Il 20% dell’isola è un’area protetta

Il Arikok National Park ospita coste spettacolari, ponti naturali e una delle più affascinanti caratteristiche dell’isola: la piscina naturale. Dalla popolazione locale è chiamata “Conchi”, è un laghetto incontaminato e deserto, protetto da una parete di roccia vulcanica.

15. Aruba è l’isola con più giornate di sole tra tutte le isole dei Caraibi.

Aruba Caraibi spiaggia bianca

Aruba è l’isola con minore quantità di pioggia rispetto alle altre isole dei  Caraibi, una media di circa 15 pollici durante tutto l’anno! Una giornata di sole è garantita. Inoltre Aruba si estende ai margini della cintura degli uragani, e quindi raramente toccano le coste dell’isola.

16. Se vieni nel periodo giusto potrai incontrare le tartarughine.
 Tartarughe sulle spiagge di Aruba Caraibi

 Aruba è la patria di diverse specie di tartarughe marine, infatti i turisti che camminano sulla spiaggia, da marzo a novembre, possono incontrare aree recintate per proteggere nidi di tartarughe. La Turtugaruba Foundation  fa parte di un progetto mondiale per la protezione e la salvaguardia delle tartarughe marine. La fondazione, che collabora con la guardia forestale del Arikok National Park, controlla i nidi delle tartarughe e, se necessario, le assiste in acqua. È davvero emozionante vedere le tartarughine che lottano silla spiaggia, si tuffano in mare e raggiungono pian piano i loro lontani campi di alimentazione, a volte anche a 6.000 miglia di distanza. Un’esperienza da non perdere!

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su http://matadornetwork.com/notebook/16-facts-aruba-will-surprise/ 

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment