Mandeville (Manchester, Middlesex, Jamaica): città coloniale con siti Patrimonio architettonico nazionale

jamaica e Press Tours loghi

Mandeville (Manchester, Middlesex, Jamaica): città coloniale con siti Patrimonio architettonico nazionale

Mandeville Jamaica, mappaMandeville è la storica e moderna città coloniale capoluogo della parrocchia di Manchester nella contea di Middlesex nella parte centro-occidentale dell’isola di Jamaica. A 103 km a ovest di Kingston, la capitale della Jamaica, la tranquilla città di Mandeville è circondata da pascoli tra dolci colline a oltre 600 metri di altitudine. Fondata nel 1816, Mandeville conserva un centro storico con molti edifici di inizio ‘800 affacciati su strade tortuose ed è anche un punto di partenza per visitare la costa meridinale dell’isola. Alcuni siti protetti come Patrimonio storico e architettonico nazionale della Jamaica sono la Marshall’s Pen Great House, la Mandeville Court House, la St. Mark’s Anglican Church, il Manchester Club Golf Course, alcune strutture della Northern Caribbean University. Sfruttando materiali locali, molti edifici furono eretti in stile architettonico giamaicano influenzato da quello georgiano coloniale. Centro commerciale in espansione economica, la città iniziò a svilupparsi livello architettonico ed economico alla metà del ‘900 in seguito all’avvio del primo impianto minerario per l’estrazione della bauxite in Jamaica.

Nella centrale Mandeville Square, il Cecil Charlton Park è un ben curato parco centrale con le statue a busto dell’eroe giamaicano Norman Manley (1893-1969) e dell’ex-sindaco Cecil Charlton (1925-2013), oltre al monumento sepolcrale per i soldati giamaicani caduti nelle due guerre mondiali. Sul lato nord del parco è situato l’imponente Mandeville Court House (Palazzo di Giustizia) costruito nel 1817 in pietra calcarea, il più antico in centro. A sud del Cecil Charlton Park, la St Mark’s Anglican Church (Chiesa Anglicana di San Marco), chiesa parrocchiale di Manchester, fu fondata nel 1816. Nella seconda metà dell’800 furono inaugurate strutture commerciali come il Manchester Golf Club (1865), il primo del genere nei Caraibi, lo storico Mandeville Hotel (1875) e la Biblioteca Parrocchiale a prestito gratuito (1938) antesignana in Jamaica.

 

Tra gli edifici d’epoca da visitare, uno dei più interessanti degli altipiani centrali è la Marshall’s Pen Great House costruita nel ‘700 su un antico sito dei nativi Taino. Negli interni sono stati conservati arredi, opere d’arte e manufatti originali d’epoca. In origine fattoria con allevamento di bestiame, a metà del ‘700 la proprietà fu venduta al governatore della Jamaica. Un secolo dopo fu acquistata e destinata a piantagione di caffè. Dal 1939 la Marshall’s Pen Great House è di proprietà della famiglia Sutton. Ai giorni nostri è la residenza privata della più prestigiosa ornitologa e ambientalista della Jamaica, Ann Haynes-Sutton. Marshall’s Pen Great House è immersa in giardini stupendi dove è possibile praticare birdwatching (su appuntamento per piccoli gruppi) per osservare oltre un centinaio di specie di uccelli, delle quali alcune decine endemiche della Jamaica.

Nella sede principale a circa 3 km a sud di Mandeville, dal 1907 continua l’attività educativa la Northern Caribbean University, università privata della Chiesa cristiana avventista del settimo giorno.

La denominazione di Mandeville fu in onore di Sir George Montagu, il Visconte Mandeville, figlio maggiore di Sir William Montagu, V Duca di Manchester, governatore della Jamaica dal 1808 al 1827.

Scopri le offerte vacanza di Press Tours

pulsante prenota su Press Tours
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment