Green Grotto Caves (Saint Ann, Jamaica): spettacolari grotte naturali sotterranee

Green Grotto Caves jamaica

Green Grotto Caves (Saint Ann, Jamaica): spettacolari grotte naturali sotterranee

Le Green Grotto Caves sono un sistema di spettacolari grotte naturali sotterranee nella parrocchia di Saint Ann presso la costa settentrionale dell’isola di Jamaica (Grandi Antille). Di importanza storica, le Green Grotto Caves sono diventate un’attrazione turistica tra le più visitate in Jamaica da giamaicani e da turisti stranieri. Circondato da vegetazione lussureggiante, il complesso labirinto naturale delle Green Grotto Caves, illuminato da fasci di luce artificiale che esaltano le formazioni rocciose e coperto di stalattiti e di stalagmiti, è in parte visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 16 soltanto accompagnati da una guida. Percorrendo il dedalo dei diversi antri interconnessi di forma quasi circolare di 5-15 metri di diametro oppure ovali, con diversi passaggi e cavità, si scende nelle Green Grotto Caves fino a circa 37 metri di profondità. Qui si trova la grande caverna più profonda occupata dal lago sotterraneo Grotto Lake spettacolare per le limpide acque salmastre popolate di numerose forme di vita marina, stupende formazioni calcaree e sede di pipistrelli.

Situate a poche decine di chilometri dai centri turistici, a 31 km a nord-ovest da Ocho Rios ed a 72 km a est di Montego Bay, le Green Grotto Caves sono distanti 3,2 km da Discovery Bay (a ovest) e 4 km da Runaway Bay (a est). Dopo aver cambiato diverse denominazioni, quella di Green Grotto Caves fu suggerita dalle piccole alghe verdi che crescono e incrostano le pareti interne favorite dall’alto grado di umidità ambientale. In gran parte inesplorato, il sistema di grotte in profondità contiene acque salmastre incontaminate essendo collegato con le quelle adiacenti costiere. A differenza dei sistemi di grotta interni, le Green Grotto Caves sono suddivise in due livelli (aperti al pubblico) che attestano altrettanti periodi di altezza del mare nel corso del tempo. Gli antri si intersecano in diversi punti laddove ha ceduto ed è crollato il pavimento superiore. Mentre le camere del livello superiore sono più ampie e meno umide, quelle sottostanti sono in gran parte allagate di acqua salmastra di un metro al massimo di profondità.

Green Grotto Caves jamaica

Nel sito, i ritrovamenti di manufatti e di frammenti di ceramica attestano che dapprima le Green Grotto Caves furono sfruttate in diversi modi dalle tribù degli indigeni precolombiani Arawak (Taino), i primi abitanti della Jamaica. Nel Seicento, le Green Grotto Caves diventarono il nascondiglio degli spagnoli in fuga dai britannici che stavano invadendo l’isola per colonizzarla. Nelle Green Grotto Caves trovarono rifugio anche gli schiavi fuggiaschi dalle piantagioni di zucchero di canna. Nel Novecento, negli anni tra le due guerre mondiali, le Green Grotto Caves furono utilizzate come magazzino dai contrabbandieri trafficanti che trasportavano clandestinamente armi a Cuba. Durante la seconda guerra mondiale, nell’entrata delle Green Grotto Caves il governo della Jamaica depositò i barili di rum prodotti in gran quantità dalle distillerie sull’isola.

Scopri le offerte vacanza di Press Tours

pulsante prenota su Press Tours
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment