fbpx

In Perù, tra una scarica di adrenalina e l’amore per la cultura!

Crédito Walter Hupiu

In Perù, tra una scarica di adrenalina e l’amore per la cultura!

In Perù, la posizione geografica e le ricchezze naturali favoriscono numerose attività avventurose e sportive estreme outdoor di differenti difficoltà tecniche per principianti ed esperti. Esperienze di avventure terrestri, nautiche ed aeree sono da provare in Perù tra le alte cime della Cordillera Blanca (la catena montuosa tropicale più elevata in America) nelle Ande settentrionali, tra le foreste lussureggianti e lungo la desertica regione costiera. Tra i tanti sport da praticare in Perù, trekking lungo l’antico sistema di sentieri Inca (Qhapaq Ñan, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO) sulle catene, valli e altopiani delle Ande, alpinismo in montagna, canottaggio, surf o sandboard sulle dune di sabbia litoranee. Attraversate da una complessa rete di sentieri precolombiana, le Ande vantano ghiacciai e vette innevate, i canyon più profondi del pianeta, boschi, cascate, oltre 12.000 lagune, villaggi pittoreschi abitati da peruviani ospitali.

Circuiti di trekking conducono nella sierra tra paesaggi panoramici in pianure, vallate (Gole di Tinajani, Santa Cruz, Huaripampa), altipiani, cordigliere con montagne innevate, ghiacciai, lagune e fitti boschi amazzonici.
Il Cammino Inca è diretto al sito archeologico di Machu Picchu (2.400 m s.l.m.). Dalla Riserva Paesaggistica Nor Yauyos-Cochas nei bacini dei fiumi Cañete e Cochas Pachacayo le passeggiate arrivano ai piedi della Cordigliera Occidentale.
L’area del fiume Apurímac si ammira lungo il cammino dal villaggio di Cachora alle rovine archeologiche di Choquequirao (3.050 m s.l.m.) in un’Area di Conservazione Regionale. Il percorso Llama Trek Olleros-Chavín culmina in salita nel sito archeologico di Chavín de Huantar, designato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Altri percorsi sono i circuito della Cordigliera Huayhuash; dell’Alpamayo nella Cordillera Blanca (da Pampa Huallcayán al sito archeologico di Yaino, Patrimonio Culturale Nazionale del Perù); dell’Ausangate (6.372 m s.l.m.), la montagna sacra più alta a Cusco tra le Ande, e del ghiacciaio Salkantay (6.271 m s.l.m.) lungo antichi sentieri e paesi tradizionali; le mulattiere tra villaggi e fertili terrazzamenti di montagna nella Valle del Colca. Nella vallata della Riserva Paesaggistica Subcuenca del Cotahuasi (La Unión) si attraversano paesini in cui il tempo sembra essersi fermato, zone con acque termali, la cascata di Sipia e il gigantesco canyon di 3.562 metri di profondità, uno dei più vasti al mondo.

Deporte de Zip Line en la Quebrada Fernandez en Mancora, Piura. (Photo Pilar Olivares)

Deporte de Zip Line en la Quebrada Fernandez en Mancora, Piura. (Photo Pilar Olivares)

La concentrazione straordinaria di montagne svettanti in Perù favorisce l’andinismo (alpinismo sulla Cordigliera delle Ande).
Nel dipartimento di Áncash, oltre 30 vette maestose superano i 6 mila metri di altitudine sulla Cordillera Blanca, capitale dell’andinismo in Perù.
Catena montuosa tropicale più alta al mondo e seconda del genere sul pianeta, la Cordillera Blanca comprende 663 ghiacciai altissimi (Ghiacciaio Huascarán, 6.768 m s.l.m.) e decine di vette innevate di oltre 5.000 metri di altitudine nel Parco Nazionale Huascarán (Riserva della Biosfera e Patrimonio Naturale dell’Umanità designato dall’UNESCO). Siti per andinismo si trovano anche sulle Cordigliere Huayhuash, Vulcanica (Arequipa), Vicabamba, Vilcanota e sul monte innevato Ampay (5.235 m s.l.m.).

La scalata su roccia è praticabile nei dipartimenti di Áncash, Lima, Cajamarca (Llacanora, Cumbemayo, Cañón de Sangal), Pasco (Bosque de Piedras di Huallay), Puno e nella regione di Arequipa.

L’attività di canopy di lancio in volo imbragati negli appositi circuiti si pratica in Perù a Cusco e Máncora.

Crédito : Marco Garro

Canopy en la hacienda La Caprichosa en Mancora-Piura

Gli avventurieri a pedali del ciclismo di montagna (mountain biking) transitano su mulattiere e su antichi percorsi preincaici e Inca tra villaggi pittoreschi e siti archeologici (Valle Sacra degli Incas) del Perù. Nella valle del fiume Uctubamba (Amazonas) si incontrano la cascata di Gocta (771 metri di altezza) e la fortezza pre-Inca di Kuélap. Presso Ica, il tragitto ciclistico attraversa la Riserva Nazionale di Paracas. Escursioni per ciclisti conducono sulla Cordillera Blanca, nelle vallate Callejón de Huaylas (Valle del Santo) e Callejón de Conchucos (Áncash) e tra quelle di Lurin, Lunahuaná, Mala (Lima), nella Valle del Colca, nell’altopiano attorno a Puno, a Cusco, Barranco, Miraflores, San Isidro (Lima Metropolitana).

A bordo di un fuoristrada, percorsi avventurosi lontani dai circuiti turistici del Perù attraversano deserti costieri con spiagge e alte dune di sabbia, vallate e laghi attorno a villaggi montani e negli altipiani sperduti, pianure fangose in Amazzonia.

Praticare sandboard o buggy, rispettivamente sull’apposita tavola o guidando apposite automobili, è possibile in diverse zone desertiche costiere del Perù: il Cerro Blanco (2.078 m s.l.m.) a Nasca e Acarí (2.068 m s.l.m.) ad Arequipa, rispettivamente la prima e la seconda duna più alta del Paese e tra le più significative del continente americano, Ica, Sarapampa (Lima), Camaná (Arequipa) e, attorno alla città di Trujillo, Duna Filo Navaja, Duna Santa, Dunas Conache, Duna Chao della Valle Cao.

In Perù gli appassionati di speleologia visitano profonde grotte nel sottosuolo stracolme di formazioni rocciose, stalattiti e stalagmiti, attraversate da fiumi sotterranei. Destinazioni principali sono la Cuevas de Huagapo (Lágrimas del Poderoso) a Tarma (Junín) , la Cueva de las Lechuzas nel Parco Nazionale Tingo María (Huánuco) e la Caverna de Quiocta (Amazonas).

Per le attività di kayak, canottaggio e rafting sono attrezzate diverse regioni del Perù. Adatti al kayak sono il fiume Cañete (valle Lunahuaná, Lima), le lagune costiere di Albufera de Medio Mundo (Huaura, Lima), la baia di Paracas, il Lago Titicaca, il Lago Sandoval, la Laguna Azul e il Lago Lindo. Il rafting è organizzato nei fiumi Apurimac, Cañete, Colca (con 300 rapide e uno dei canyon più profondi del pianeta), Cotahuasi, Urubamba, Mayo, Huallaga (nella foresta dell’Amazzonia) e il Río Utcubamba (Amazonas). Il tragitto più spettacolare tra le foreste tropicali si snoda da Putina Punku (1900 m s.l.m.), Puno, fino alla pianura amazzonica di Madre de Dios, raggiungendo il Parco Nazionale di Bahuaja Sonene e la Riserva Nazionale di Tambopata.

Lungo le coste del Perù s’infrangono tutto l’anno le alcune delle onde più alte al mondo, eccellenti per praticare surf su una serie di spiagge: Cabo Blanco, Huanchaco, Lima, Lobitos, Los Órganos, Máncora, Pacasmayo, Pico Alto (una delle più estese in Sud America) con onde fino a 10 metri di altezza, Puerto Chicama (con l’onda sinistra più lunga del mondo).

In Perù, i venti favoriscono sport acquatici come kitesurf e windsurf soffiando sulle baie della città portuale di Paracas (Ica) e del villaggio di Máncora (Piura) oltre che sulle spiagge di Tres Cruces e di Lobitos sulla costa settentrionale del Perù.

La costa settentrionale del Perù è la migliore per l’avvistamento di specie marine tropicali autoctone (pesci, crostacei, tartarughe verdi) e in migrazione (leoni marini e balene tra luglio e ottobre).

Spiagge per immersioni subacquee tra la ricchezza e la varietà di forme di vita marina dell’Oceano Pacifico in Perù sono El Ñuro, Los Órganos, Punta Veleros, Vichayito (Piura) e, nel nord, Punta Sal (Tumbes).

Surf en playa Makaha - Carlos Ibarra Crédito: Carlos Ibarra

Crédito: Carlos Ibarra

Sorvolare il Perù su deltaplano e su parapendio presso centri specializzati permette di contemplare dall’alto il lungomare di Lima e l’immenso entroterra. Le mete migliori sono il colle Pan de Azúcar (Yungay), il Callejón de Huaylas nella Cordigliera delle Ande, i dintorni delle cittadine di Huaraz e di Carhuaz, un’altura sulla variante di Pasamayo, il Parco Raimondi (Miraflores, Lima), le spiagge della Costa Verde, la Valle dell’Urubamba. Il parapendio si pratica sulle valli nel distretto di Pachacámac (Lima), in quelle di Chincha (Ica) e della provincia di Cañete.Infine, a Poroy (Cusco), una torre di 122 metri di altezza è stata costruita per divertirsi con il bungee jumping.

Parapente en Lima - Carlos Ibarra Crédito: Carlos Ibarra

Crédito: Carlos Ibarra

PROMPERÚ – La Commissione Peruviana per la Promozione delle Esportazioni e del Turismo l’organismo ufficiale specializzato in promozione turistica e marketing, collegato al Ministero del Commercio Estero e del Turismo del Perù.

Per ulteriori informazioni:

Sito: http://www.peru.travel

Facebook: www.facebook.com/visitperu

Twitter: https://twitter.com/visitperu

Youtube: www.youtube.com/VisitPeru

Instagram: https://instagram.com/peru/

CREDITS FOTO PROMPERÙ
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment