fbpx

Il Reggae diventa patrimonio dell’Unesco

Jamiaca

Il Reggae diventa patrimonio dell’Unesco

Reggae JamaicaLa musica reggae, nata in Giamaica, famosa in tutto il mondo grazie ad artisti come Bob Marley, è stata iscritta nella lista dei Beni Immateriali dell’umanità e diventa patrimonio dell’Unesco ed è ritenuta degna di protezione e promozione nel mondo.

Questa è la notizia che ci arriva dal comitato dell’organizzazione, riunitosi sull’isola di Mauritius motivazione di questa decisone: il contributo al dibattito internazionale su “ingiustizia, resistenza, amore e umanità“.

Ricordiamo tra i più importanti personaggi che hanno fatto conoscere il reggae al mondo Bob Marley.

Il Reggae è una musica attuale e contemporanea, con radici antiche legata ai canti degli schiavi africani, con influenze legate alla religione, alla musica dei Caraibi, come il calypso e anche da influenze della musica afroamericana.

All’interno del Reggae tanti i testi che raccontano d’ingiustizia, resistenza amore gli elementi che hanno portato questa musica a diventare patrimonio dell’Unesco.

Nel festeggiare questo evento, ricordiamo che Presstour propone, per gli amanti del reggae e non solo, un tour in Jamaica, che vi porta alle radici del reggae a conoscere da vicino i luoghi in cui Bob Marley visse e suonò le canzoni più ascoltate e conosciute nel mondo.

Reggae Jamaica
Il tour che proponiamo porta proprio il nome di Tour Bob Marley:

Qui trovate una piccola descrizione delle tappe del tour:

1° giorno: Montego Bay
Arrivo all’aeroporto di Montego Bay. Trasferimento, sistemazione e cena in hotel.

2° giorno: Montego Bay/Nine Miles/Kingston (circa 185 km)
Partenza per Nine Miles per visitare il Mausoleo del re del Reggae. Proseguimento per Kingston con sosta lungo la strada a Little Ochi per un tipico pranzo giamaicano a base di pesce. Arrivo a Kingston, visita al Museo di Bob Marley. Sistemazione e cena in hotel.

3° giorno: Kingston/Ocho Rios (circa 85 km)
Visita al Museo Nazionale della Musica e a Trench Town in Downtown Kingston. Pranzo a Kingston e partenza per Ocho Rios. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera.

4° giorno: Ocho Rios/Negril (circa 180 km)
Tempo libero per shopping. Trasferimento a Negril nell’hotel previsto per il soggiorno mare oppure in aeroporto a Montego Bay.

Partenze giornaliere con guida in italiano e possibilità di estensione mare.

Per informazioni preventivi vi rimandiamo al sito Presstour o alla vostra agenzia viaggi di fiducia.

 

Foto: Gabriele Crozzoli
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment