fbpx

El Rey (Cancun, Quintana Roo, Messico): sito archeologico precolombiano Maya

sito archeologico maya Messico particolare

El Rey (Cancun, Quintana Roo, Messico): sito archeologico precolombiano Maya

Logo MessicoEl Rey è un sito archeologico precolombiano della civiltà Maya visitabile presso la zona alberghiera della città di Cancún nel comune di Benito Juárez nello Stato federale di Quintana Roo nel sud-est del Messico. La città portuale fu abbandonata alla fine del periodo post-classico Maya (1500 d.C. circa) dopo l’arrivo degli spagnoli colonizzatori. Le rovine di El Rey furono scoperte per la prima volta nel 1909 dagli archeologi britannici Arnold Channing e Frederick J. Tabor Frost. Probabilmente alcune strutture cittadine furono adibite ad attività commerciali marittime di materiali in entrata e un uscita nella laguna di Nichupte e nel Mar dei Caraibi.

Sito archeologico di primaria importanza situato sull’isola di Cancún, ai giorni nostri El Rey è composto da 47 rovine di edifici Maya adibiti a funzioni civili e religiose. Queste strutture sono in parte affiancate lungo la strada principale e affacciate su due piazze. Sulle loro pareti interne sono stati trovati residui di affreschi relativi a rituali Maya. Eccetto le rovine intatte, altre sono ridotte a piattaforme con colonne oppure soltanto a fondamenta. Gli edifici di maggiore importanza sono: la struttura 2, un seminterrato piramidale con un tempio costruiti in almeno due fasi diverse, dove furono ritrovati i resti di una persona di ceto elevato insieme a ornamenti vari; le strutture 1 e 4, un palazzo e la base di un edificio amministrativo.

Essendo sconosciuta la denominazione originale in lingua Maya, quella di El Rey deriva dalla testa scolpita in pietra dalle parvenze di un monarca scoperta nel 1923 dagli archeologi americani Raymond Merwin e Samuel Lothrop. La scultura è conservata nel Museo Archeologico di Cancún.

Barceló Tucancun Beach Cancun Messico l'hotel

Cancun

La città portuale di El Rey sulla costa del Mar dei Caraibi fu di primaria importanza lungo la rotta commerciale Maya negli anni attorno al 250 d.C. Dopo che i primi colonizzatori costruirono edifici su piattaforme, la massima concentrazione abitativa dell’insediamento probabilmente fu raggiunta nel primo periodo classico (250-600 d.C.). Il pescato e il sale estratto tra il 200 e il 1200 d.C. furono utilizzati per la sussistenza, per rendere omaggio a città influenti nella regione e per commerciare con le comunità nell’entroterra. Tra il 1300 e il 1550 d.C., nel sito la popolazione aumentò per il sopraggiungere di immigrati dall’interno della penisola dello Yucatan.

A 25 km a sud da Cancún, la zona archeologica di El Rey è aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 16.30.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment