fbpx

Oracabessa Bay Fish Sanctuary in Jamaica

catamaran snorkeling jamaica

Oracabessa Bay Fish Sanctuary in Jamaica

L’Oracabessa Bay Fish Sanctuary è stato avviato nel 2008 e riconosciuto ufficialmente nel 2010 nella baia di Oracabessa lungo la costa orientale dell’isola di Jamaica (Grandi Antille). L’Oracabessa Bay Fish Sanctuary protegge l’ecosistema marino per ripristinarne le risorse naturali in modo da aumentare la ricchezza di biodiversità. In questo modo può essere garantito il sostentamento ittico sostenibile alle famiglie del tradizionale villaggio di pescatori di Oracabessa. Altrimenti l’ecosistema marino rischierebbe il declino perché i pescatori dovrebbero catturare specie ittiche nella vicinanza della barriera corallina impoverendone la popolazione. Nell’Oracabessa Bay Fish Sanctuary sono protetti una varietà di habitat: diverse barriere coralline, spiagge (come James Bond Beach e Reggae Beach considerate due tra le migliori spiagge della Jamaica), zone con estuari e boschi di mangrovia.

Rinomata per le immersioni subacquee è la barriera corallina Golden Clouds, una delle più imponenti e popolate di forme di vita marina nella baia di Oracabessa, nelle vicinanze della depressione Cayman Trough, la più profonda del Mar dei Caraibi. Ai margini del confine settentrionale del santuario, la Cayman Trough è delimitata da pareti a strapiombo ricoperte da una grande varietà di coralli duri e molli, comprese enormi formazioni di corallo nero, interrotte da anfratti e da sporgenze popolati di murene, granchi, aragoste e un’infinità di altre creature marine (gorgonie, spugne colorate). Questa zona è un paradiso per appassionati di pesca sportiva di grandi pesci (marlin, tonni) in acque profonde.

 

Nella baia stanno proseguendo con successo due progetti avviati nel 2010 con la protezione della tartaruga marina embricata e nel 2012 con il ripristino delle barriere coralline. La tartaruga embricata è monitorata sulla spiaggia di Oracabessa Bay e nella zona attorno. Questa specie di rettile marino a rischio critico di estinzione svolge un importante ruolo nello stato di salute degli ecosistemi marini, in particolare per il mantenimento delle praterie di alghe e della varietà di spugne. Si stanno recuperando le barriere coralline danneggiate applicando il processo di ‘giardinaggio dei coralli’. Con questa tecnica di intervento marino frammenti corallini raccolti sono stati trapiantati sulle barriere coralline e sono diventati migliaia di nuovi coralli adulti.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment