fbpx

Grotta dei serpenti sospesi di Kantemó (Quintana Roo, Messico)

Logo Messico

Grotta dei serpenti sospesi di Kantemó (Quintana Roo, Messico)

Foto: www.visitmexico.com

La Grotta dei serpenti sospesi di Kantemó (Cueva de las serpientes colgantes de Kantemó) è una meta per ecoturismo avventuroso nella penisola dello Yucatan nel sud del Messico. La Grotta di Kantemó è un patrimonio naturale di interesse turistico a 4 km verso nord dalla cittadina di Dziuché nel comune di José María Morelos nello Stato federale di Quintana Roo. Attrazione da esplorare nella giungla lussureggiante nella comunità di Kantemó, l’inquietante e misteriosa Grotta dei serpenti sospesi, di una specie non velenosa, è anche l’habitat di altre varietà di animali notturni, in particolare pipistrelli. Nella grotta sono stati scoperti alcuni fossili a testimonianza di ancestrale fondale marino del sito.

Con il calar del buio serale, migliaia di pipistrelli di sei specie volano via dalla grotta alla ricerca di cibo (insetti, frutti selvatici). Per nutrirsi a loro volta, le centinaia di serpenti che vivono nascosti negli anfratti del soffitto della grotta tengono un comportamento alquanto insolito. I rettili strisciano fuori dalle cavità per preparasi al banchetto rimanendo appesi alla roccia e ciondolando con la testa in basso per agguantare al volo i pipistrelli da divorare.

Questi serpenti di colore giallo-rossatro che appartengono alla specie terrestre notturna Pseudelaphe flavirufa rappresentano un caso raro, ma non sconosciuto, di adattamento all’ambiente. Infatti, questa specie di serpente è solita cibarsi principalmente di piccoli roditori e di lucertole catturati a terra nel loro habitat naturale: la foresta tropicale.

Le visite alla grotta iniziano dopo il tramonto. E’ necessario essere insieme a un gruppo (composto al massimo da dieci persone) accompagnato da una guida certificata. Occorre indossare l’attrezzatura di sicurezza fornita: casco con luce anteriore, mascherina e guanti. E’ vietato disturbare o toccare gli animali.

Nella grotta iniziale, la più ampia, si assiste al pasto dei serpenti e si possono osservare diverse specie di piccoli animali adattati a vivere in ambiente sotterraneo terrestre (troglofauna) e acquatico (stigofauna, es. crostacei albini ciechi). Dalla grotta principale si prosegue in altre di minore dimensione dove si ripete lo scenario di pipistrelli in pasto ai serpenti.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

Link foto: www.visitmexico.com

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment