fbpx

Otjiwarongo (Otjozondjupa, Namibia)

Otjiwarongo Namibia arcobaleno

Otjiwarongo (Otjozondjupa, Namibia)

Nambia fonte googe mapsOtjiwarongo è la cittadina capoluogo della regione di Otjozondjupa nella Namibia centro-settentrionale. Attraversata dalla ferrovia TransNamib, la tranquilla cittadina di Otjiwarongo a 1.460 m s.l.m. è una tra le poche in Namibia con le vie asfaltate. L’economia della cittadina è basata sull’agricoltura su terreni fertili, sull’allevamento al pascolo e sul turismo per osservare fauna protetta e visitare paesaggi naturali. Presso la stazione ferroviaria nel centro città è un’attrazione la Locomotiva n. 41 prodotta in Germania nel 1921 dalla ditta tedesca Henschel ed esportata in Namibia per trasportare l’oro dalle miniere di Otavi e Tsumeb al porto di Swakopmund. La locomotiva fu dismessa nel 1960 a causa della modifica dello scartamento dei binari ferroviari.

Al limite orientale della città, la Crocodile Farm (Crocodile Ranch) è un grande allevamento di coccodrilli del Nilo che si possono osservare e fotografare a distanza ravvicinata.

A 42 km verso sud-est da Otjiwarongo è visitabile (a pagamento) il Cheetah Conservation Fund (CCF), un’organizzazione fondata nel 1990 per la preservazione dei ghepardi in un ambiente ecologico sostenibile. Riconosciuta a livello internazionale, la Cheetah Conservation Fund ha sede a Otjiwarongo perché in Namibia è rimasta la maggiore popolazione di ghepardi al mondo.

Otjiwarongo Namibia vegetazione

E’ visitabile a pagamento anche la Riserva Naturale Okonjima (Okonjima Nature Reserve) a circa 68 km a sud-ovest da Otjiwarongo. In questa riserva ha sede la Fondazione AfriCat (AfriCat Foundation), un centro di riabilitazione per ghepardi e leopardi.

L’Altopiano di Waterberg è di richiamo per passeggiate e per lunghe escursioni in un paesaggio naturale stupendo a circa 90 km verso sud-est da Otjiwarongo. La zona è l’habitat di oltre 200 specie di uccelli (comprese le aquile nere e l’unica colonia riproduttiva della Namibia di avvoltoi del Capo) ideali per birdwatching. L’altopiano è compreso nel Parco nazionale dell’altopiano del Waterberg (Waterberg Plateau National Park).

Animali che bevono acqua in Namibia - Foto Archivio presstour

La cittadina di Otjiwarongo è uno snodo importante per i trasporti in Namibia essendo attraversata dalla centrale strada B1, che la collega da nord a sud. Da Otjiwarongo si raggiungono direttamente molte località come la catena montuosa Waterberg, la cittadina di Outjo (72 a km nord-ovest), il ‘Triangolo d’oro’ (‘Triangolo del mais’) delle città di Otavi (121 km a nord-est), Tsumeb (184 km a nord-est) e Grootfontein (210 a nord-est) e Windhoek (251 km a sud), la capitale della Namibia. Da Otjiwarongo, la strada B1 si congiunge con la C38 che conduce al Parco nazionale d’Etosha distante 169 km verso nord.

Le origini dell’insediamento di Otjiwarongo risalgono al 1891, quando una missione tedesca fu fondata dopo negoziazioni con il capo indigeno Herero locale. Nel 1892 fu fondata la città, una delle prime nella parte sud-occidentale dell’Africa. Il numero dei coloni tedeschi aumentò dopo che fu costruita la prima ferrovia a scartamento ridotto per trasportare i carichi dalla miniera di Otavi nel ‘Triangolo d’oro’ al porto di Swakopmund. Nel 1904 fu combattuta una sanguinosa guerra tra gli Herero ed i coloni tedeschi. Nello stesso anno, presso la missione fu innalzata una guarnigione militare tedesca. Nel 1906 fu fondata ufficialmente la città, un prospero centro agricolo.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment