fbpx

Parco Nazionale del Corcovado (Puntarenas, Costa Rica): straordinaria biodiversità

Costa Rica

Parco Nazionale del Corcovado (Puntarenas, Costa Rica): straordinaria biodiversità

mappa costa rica Il Parco Nazionale del Corcovado (Parque Nacional Corcovado) fu fondato nel 1975 sulla penisola di Osa nella provincia di Puntarenas nella parte sud-occidentale del Costa Rica. Il parco terrestre e marino del Corcovado è sorprendente per la straordinaria ricchezza di biodiversità. Per questo straordinario patrimonio vergine di specie biologiche, il parco naturale del Corcovado è importante non soltanto in Costa Rica, ma nella regione dell’America centrale e da molti è considerato il più rilevante sul pianeta. Il parco è aperto al pubblico su prenotazione da effettuare nel distretto di Puerto Jiménez situato sulla parte sud-orientale della penisola di Osa sull’Oceano Pacifico (a ovest).

La serie di fattori che caratterizzano il Corcovado (posizione geografica, territorio, clima, diversità biologica) hanno creato diversi habitat sia terrestri con una varietà di foreste (nebulare, di montagna, di pianura, di palude con mangrovie, ecc.), sia acquatici (marino costiero con spiagge sabbiose e d’acqua dolce). Tra almeno 500 specie arboree anche endemiche predominano quelle di alberi sempreverdi e di palma. La foresta umida sempreverde tropicale nel parco è la più lussureggiante in America centrale e una delle ultime vergini lungo l’Oceano Pacifico. In questo tipo di foresta pluviale tropicale (foresta nebulosa) nell’altopiano sono presenti diverse specie di alberi altissimi (rovere, cedro, mandorlo, ecc.) che superano anche i 50 metri di altezza con piante rampicanti come le liane. L’alto tasso di piovosità annuale crea e alimenta numerosi corsi d’acqua con cascate e zone lacustri.

Rana in Costa Rica - Foto Archivio Press Tours (http://www.presstours.it)La fauna selvatica presente in circa una trentina di ecosistemi nel parco include più di 350 specie di uccelli (colibrì, ara, tucano, pellicano, picchio) in parte endemiche, oltre un centinaio di specie di mammiferi (giaguaro, puma, tapiro, scimmia, formichiere), di rettili (coccodrilli, tartarughe marine, serpenti, lucertole), di anfibi e di pesci di acqua dolce.

Nei quattro settori del parco (San Pedrillo, Sirena, La Leona, Los Patos) si possono percorrere numerosi sentieri escursionistici con guide autorizzate. Dei due percorsi principali, uno corre all’interno del parco, l’altro lungo la costa. All’incrocio dei sentieri c’è una delle quattro stazioni dei ranger, mentre le altre tre sono agli ingressi del parco. Oltre a partecipare a gite in barca lungo i corsi d’acqua, su prenotazione sono disponibili alcune zone erbose predisposte per campeggio autorizzato. Nel settore di La Leona, si possono osservare la deposizione e lo schiudersi delle uova di tartarughe marine.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment