fbpx

Antsirabe (Vakinankaratra, Madagascar)

lemore Madagascar su caspo di banane Madagascar

Antsirabe (Vakinankaratra, Madagascar)

Antsirabe Madagascar mappaAntsirabe è la tranquilla città coloniale capoluogo della regione di Vakinankaratra tra gli altopiani centrali del Madagascar. La città di Antsirabe fu fondata a 1.500 metri di altitudine dal pioniere missionario luterano norvegese Thorkild Guttormsen Rosaas nel 1872. Città industriale dal clima fresco al centro di un distretto agricolo, l’animata Antsirabe sfrutta caratteristici colorati risciò e biciclette come mezzi di circolazione. Antsirabe è una rinomata località termale già a partire dall’epoca coloniale. Nella città frequentata dall’inizio del ‘900 dai francesi colonizzatori per trascorrere le vacanze furono costruite numerose ville con giardini ben curati e ampi viali alberati come tipico in Francia. I due laghi Andraikiba e Tritriva di origine vulcanica sono immersi nella vegetazione lussureggiante nei dintorni della città. Raggiungibili per escursionismo (trekking, cavallo, mountain bike, motocicletta, quad), i laghi sono ideali per praticare diverse attività insieme alla famiglia e al gruppo di amici.

Il primo centro termale di acqua naturalmente ricca di sali minerali dalle proprietà terapeutiche fu aperto al pubblico nel 1917. A questo seguì, nel 1922, l’Hôtel des Thermes dalla facciata stupenda e con un’apposita piscina interna. In città vi sono diverse sorgenti di acqua calda che alimentano i centri termali che offrono trattamenti personalizzati di benessere e di fitness basati sull’idroterapia e su diversi tipi di massaggi.

Nel centro città di Antsirabe si trovano altri numerosi edifici coloniali. L’elegante stazione ferroviaria costruita nel 1923 è in disuso dagli anni ’90 del Novecento a causa delle reti ferroviarie non più in funzione. La Stèle de l’Indépendance (Stele dell’Indipendenza) è di fronte alla costruzione dell’ufficio postale. La Cattedrale cattolica di Notre Dame de la Salette fu la prima del genere a essere costruita in Madagascar all’inizio del ‘900. All’interno i visitatori possono ammirare il soffitto a cupola blu, le vetrate colorate e le colonne dorate. I due mercati pubblici che vendono frutta, verdura, carne, prodotti decorativi e di artigianato del Madagascar sono il piccolo Antsenakely e lo Tsena Asabotsy che al sabato accoglie anche gli agricoltori provenienti dalla campagna. In città si possono visitare diversi laboratori artigianali nei quali vengono tessute le fibre naturali e creati oggettisti lavorando corna di zebù.

Mercato Madagascar

La città è dominata dalla verde collina Ivohitra Hill che, a 1.650 metri altitudine, offre una vista panoramica spettacolare degli altopiani vulcanici centrali e della regione di Antsirabe. Ai piedi della collina si può giocare a golf su un campo a 9 buche.

Due crateri vulcanici occupati da laghi si trovano nella zona intorno a Antsirabe. A 8 km a est dalla città, il lago Andraikiba è una meta turistica frequentata per un picnic in campagna e per una piacevole passeggiata (anche a cavallo) ammirando una vista panoramica stupenda. Lago dalle acque in tonalità dal turchese al verde smeraldo, il profondo lago Tritriva è distante 18 km verso sud-ovest da Antsirabe. Circondato da alberi di pino, il lago è frequentato da escursionisti per trekking a piedi, su mountain bike oppure a cavallo.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

 

Foto: GiovanniFrenda
  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment