fbpx

Zacatecas (Messico): città coloniale con centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Messico citta di Zacatecas

Zacatecas (Messico): città coloniale con centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO

Zacatecas è la città storica capitale dello Stato federato di Zacatecas situata nella parte centro-meridionale del Messico. La città di Zacatecas fu fondata dagli spagnoli nel 1546 sulle pendici di una stretta gola profonda a un’altitudine di 2.450 metri dopo avere scoperto una miniera d’argento nelle vicinanze. Il centro storico di Zacatecas è un bene Patrimonio Culturale dell’Umanità designato dall’UNESCO nel 1993. Città con il maggior patrimonio museale in Messico, Zacatecas conserva magnifici elaborati edifici architettonici religiosi e civili, oltre a piazze tra strade acciottolate illuminate da lanterne in ferro battuto. Il centro storico di Zacatecas rientra nello storico percorso stradale del Camino Real de Tierra Adentro (Camino de la Plata o Camino a Santa Fé) di 2.560 km tra Città del Messico e l’insediamento di Ohkay Owingeh (Nuovo Messico, Stati Uniti d’America). Questo itinerario in Messico fu designato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2010, mentre è tutelato come percorso storico negli Stati Uniti d’America.

Nel centro della città, Plaza de Armas è circondata dagli edifici settecenteschi della Cattedrale, un capolavoro coloniale in Messico, e del Palazzo del Governo. La Cattedrale costruita in pietra rossa con facciate in elaborato stile architettonico barocco è dedicata alla Madonna di Zacatecas, patrono della città, celebrata l’8 settembre di ogni anno.

In città, rimangono numerose antiche chiese (come la chiesa gesuita di Santo Domingo con una gigantesca cupola che ai giorni nostri ospita il Museo delle Belle Arti), mentre altre sono state convertite in musei o in gallerie d’arte. Zacatecas vanta il Museo de Arte Abstracto Manuel Felguérez, l’unico presente in America Latina, e il Museo Rafael Coronel (in un ex convento francescano del XVI secolo) con la più completa collezione di maschere al mondo. Un gran numero di piazzette e di parchi (come Jardín de la Independencia e Jardín de Juárez) sono sparsi in città. Tra gli antichi edifici più pregevoli, l’elegante settecentesco Palazzo di Giustizia (Palacio de la Mala Noche), il Teatro Calderón (1834), il mercato Gonzalez (ricostruito e aperto nel 1909) nel centro storico, con struttura in ghisa in stile Art Nouveau ed esterni in pietra cava rosa tipica dell’architettura della Nuova Spagna. In tipica pietra rosa è anche la Residenza del Governatore.

A est del centro città, si trova la formazione rocciosa del Cerro de la Bufa (2.610 m s.l.m.) con il Santuario della Vergine del Patrocinio (1548), la patrona speciale di Zacatecas celebrata ogni anno il 15 settembre. Attrezzata con nuove strutture per visite turistiche e con una funivia (la prima in Messico e al mondo attraverso una città) che collega il Cerro de la Bufa al Cerro del Grillo fino a una ex-miniera (Mina “Eden) visitabile, la collina è meta di passeggiate panoramiche.

La città conserva molte feste tradizionali come, nelle prime tre settimane di settembre, la Fiera nazionale di Zacatecas con eventi culturali, esposizioni artistiche, di artigianato, corride, rodei, corse di cavalli, gastronomia, musica e danze. La fiera religiosa più antica è la Morismas di Bracho, la ricostruzione durante l’ultimo fine settimana di ogni agosto della storica battaglia vinta dai cristiani sui musulmani nell’antica Spagna.

Il sito di Zacatecas diventò un importante centro di evangelizzazione e uno dei più fruttuosi centri minerari di argento nel Vicereame della Nuova Spagna e nel mondo tra il XVI e il XVII secolo. Mentre l’attività mineraria diminuì dopo l’inizio del XX secolo, l’entroterra è rimasto agricolo e Zacatecas è diventata un centro commerciale e un’attrazione turistica per visitatori messicani a partire dagli anni Sessanta del ‘900 e in seguito fu scoperta dai turisti stranieri.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment