fbpx

Toconao (San Pedro de Atacama, Antofagasta, Cile)

Atacama paesaggi presstour

Toconao (San Pedro de Atacama, Antofagasta, Cile)

Mappa città di Toconao Cile googleToconao è un pittoresco villaggio coloniale in pietra ad un’altitudine di 2.485 metri sul livello del mare nella provincia di San Pedro de Atacama nella regione settentrionale di Antofagasta in Cile. Il villaggio indigeno di Toconao fu costruito in chiara pietra vulcanica (liparite) rustica locale che mantiene la temperatura confortevole negli interni in qualunque stagione. A 38 km a sud-est della cittadina di San Pedro de Atacama, Toconao è situato nelle vicinanze del margine nord-orientale del Salar de Atacama, enorme lago salino e maggiore deposito di sale in Cile, al centro del deserto di Atacama, il più arido sul pianeta. Il villaggio di Toconao è immerso in una piccola valle all’estremità nord-occidentale della catena vulcanica di Puntas Negras, diramazione delle Ande.

Atacama paesaggi presstour

Di fronte alla piazza del villaggio, le costruzioni di maggior pregio sono la Chiesa e l’imponente Torre Campanaria di San Lucas, il patrono celebrato in ottobre. Chiesa e Torre Campanaria sono due strutture indipendenti dichiarate Monumento Nazionale del Cile. Costruite in origine a metà del ‘700 circa, i due edifici religiosi furono ricostruiti dopo terremoti e incendi.

Il villaggio tradizionale di Toconao è abitato da una comunità etnica indigena che autogestisce attività di agriturismo, etnoturismo ed ecoturismo in zona. Dal 2006, questa comunità di nativi si è legalmente organizzata con la denominazione di Atacameña Lickanantai de Toconao e, in quanto ancestrale, è protetta sia in Cile, sia a livello internazionale dalle Nazioni Unite. Le tracce di sviluppo umano ritrovate in zona, nella catena montuosa delle Ande e nei pressi del Salar de Atacama risalgono a oltre diecimila anni fa.

L’economia del villaggio è tradizionalmente basata sulla lavorazione e sul commercio di manufatti e di oggettistica artigianale prodotta nei laboratori lungo le vie. Oltre ai tessuti di lana di alpaca, i negozi vendono soprattutto repliche in miniatura della Torre Campanaria di San Lucas e di sculture in pietra vulcanica estratta da una cava locale. Alla base dell’attività agricola di sopravvivenza c’è la coltivazione di ogni genere di frutta deliziosa grazie all’irrigazione dell’acqua pura dei fiumi che fluiscono dalle montagne.

A circa un paio di chilometri verso sud-est si trova la Quebrada de Jerez (Valle de Jere), un canyon di arenaria lungo torrente fiancheggiato dalla vegetazione circondato un paesaggio arido. Spettacolare da osservare e da fotografare, anche per i petroglifi ritrovati, il canyon è adatto ad escursioni e ad arrampicata su roccia.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment