fbpx

Parco nazionale di Ranomafana (Madagascar)

Copertina Madagascar Presstour

Parco nazionale di Ranomafana (Madagascar)

Mappa Parco nazionale di Ranomafana (Madagascar)Il Parco nazionale di Ranomafana fu fondato nel 1991 a 56 km a nord-est della città di Fianarantsoa, capoluogo provinciale e della regione di Haute Matsiatra nella parte sud-orientale del Madagascar. Il parco di Ranomafana di straordinaria bellezza naturale è compreso nel gruppo di sei parchi nazionali nella parte orientale dell’isola di Madagascar. Questo complesso delle foreste pluviali sempreverdi di Atsinanana è designato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO dal 2007 per la ricchezza di biodiversità e di specie animali a rischio di estinzione, come i lemuri, specie di primati endemica del Madagascar. Paradiso botanico e faunistico, destinazione per ecoturismo, per birdwatching e per fotografia naturalistica, il Parco Nazionale di Ranomafana si estende su 410 km² di superficie su colline coperte dalla foresta pluviale primaria e secondaria a un’altitudine compresa tra gli 800 metri ed i 1400 metri sul livello del mare, ai margini dell’altopiano. Il parco è distante ​​420 km verso sud dalla città di Antananarivo, la capitale del Madagascar.

Tra le 29 specie di mammiferi ospitati nel parco, 26 specie sono di lemuri, comprese le due specie rarissime di prolemure dorato e di prolemure dal naso largo. La varietà di fauna selvatica presente nel parco comprende oltre un centinaio di specie di uccelli tra residenti e migratorie, rettili, anfibi e farfalle. Nella lussureggiante foresta tropicale umida del parco, una tra le più fitte del Madagascar, è notevole la gamma di specie botaniche: alberi di palma e di palissandro, innumerevoli piante di felci, orchidee, bambù, medicinali e carnivore. La vegetazione della foresta è così fitta e intricata che a stento riesce a filtrare la luce solare.

lemore Madagascar su caspo di banane MadagascarI visitatori del Parco nazionale di Ranomafana possono partecipare ad escursioni guidate naturalistiche e di osservazione dei lemuri e degli altri animali selvatici lungo circuiti di differente difficoltà. Questi percorsi segnalati di diversa lunghezza sono percorribili a piedi in un paio di ore, quattro o sei ore. L’escursione notturna in compagnia di una guida ufficiale del parco inizia dopo il tramonto per consentire di avvistare specie di lemuri e di camaleonti.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

Foto articolo: Giovanni Frenda

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment