fbpx

Bonampak (Chiapas, Messico): sito archeologico Maya

messico foto archivio Presstour

Bonampak (Chiapas, Messico): sito archeologico Maya

Bonampak mappa googleBonampak è un sito archeologico Maya scoperto nel 1946 tra la fitta giungla presso un affluente del fiume Usumacinta nella parte orientale dello Stato federato del Chiapas in Messico. L’antica città di Bonampak fu edificata nel primo periodo Classico Antico (580 d.C.-800 d.C.) della civiltà mesoamericana Maya. Il sito archeologico di Bonampak è particolarmente pregevole per una serie di colorate pitture murali che sono la migliore risorsa finora scoperta per approfondire gli studi sull’antica civiltà Maya. Questi dipinti coprono tutti i muri da pavimento a soffitto delle tre stanze all’interno della Struttura 1 (Tempio delle pitture murali). Gli affreschi a muro e le stele incise e scolpite scoperti documentano scene di cerimonie rituali, di azioni di guerra e di avvenimenti politici. Di minore interesse nel sito sono sia la sua estensione, sia lo stile architettonico delle rovine scoperte. Come le località di tutta la regione, anche Bonampak fu dominata dalla potente città Maya di Yaxchilán a partire dal V secolo. All’incirca nell’800 d.C., Yaxchilán, Bonampak e tutte le altre città dell’area attorno furono abbandonate per motivi rimasti inspiegabili. Il sito si trova in prossimità del confine con il Guatemala, a circa 44 km a sud-ovest della vasta area archeologica di Yaxchilán.

Bonampak messico

Dalla cima di una collina naturale domina la struttura principale dell’antica città di Bonampak. Si tratta di un’imponente acropoli con terrazze artificiali con scale che immettono nella Grande Piazza rettangolare di fronte. La piazza è circondata da piattaforme che supportano altre strutture e da edifici di dimensione minore. Nella piazza vi sono quattro Stele per lo più scolpite con immagini di sovrani e incise con testi scritti con i geroglifici Maya. Al centro della piazza, la Stele 1 di quasi 6 metri di altezza è una delle più alte scoperte tra le rovine del mondo Maya. Nelle vicinanze della scalinata che conduce all’acropoli sono situate la Stele 2 e la Stele 3.

Nel primo livello dell’acropoli, la Struttura 1 (Tempio delle pitture murali) è un piccolo edificio con dipinti colorati. Le pitture sono state realizzate applicando la tecnica dell’affresco su intonaco umido dipinto in un’unica sessione. Le scene degli affreschi attestano una serie di eventi avvenuti tra il 790 d.C. e il 792 d.C. durante il regno di Chan Muán, ma anche il ruolo significativo della musica nell’antica civiltà Maya. Gli strumenti musicali a percussione (tamburi di legno, sonagli di zucca) e quelli a fiato (ocarine, flauti, ecc.), sono presenti nei dipinti in occasione di cerimonie rituali e di processioni. Insieme alla musica, la danza è rappresentata come parte integrante dei diversi rituali Maya.

Scopri le offerte vacanza di Presstour

  • Seguici su :

No Comments

Post A Comment